Il Re Leone: per la stampa USA cambierà il modo in cui guardiamo i film

di Federica Marcucci
il re leone colonna sonora

Proprio ieri si è tenuta a Los Angeles l’anteprima mondiale de Il Re Leone. Un evento a cui hanno partecipato moltissime star, tra cui Beyoncé e Donald Glover, ma anche Marco Mengoni – che presta la voce a Simba nella versione italiana. Mentre da noi Il Re Leone arriverà solo il 21 agosto, negli USA il film uscirà domani; nell’attesa stanno uscendo le prime recensioni e, a quanto pare, il parere della stampa è più che positivo.

Ebbene sì, Disney ha fatto centro ancora una volta.

Steven Weintraub di Collider ha scritto di non aver mai sentito un applauso lungo quanto all’anteprima di ieri. Secondo lui sembrava di essere a un concerto rock. Adam B. Vary di Buzzfeed è invece convinto che Il Re Leone cambierà in modo sostanziale il modo in cui guardiamo i film.

Molti altri commenti positivi si concentrano sull’atmosfera e sulle innovazioni tecniche che sono riuscite a rendere in modo realistico l’atmosfera della savana. Tuttavia, nonostante i pareri siano buoni all’unanimità, c’è chi non si sbilancia troppo.

Tra questi c’è Angie J. Han di Mashable. Nel suo tweet la giornalista riconosce il valore del film chiarendo che si tratta, né più e né meno di quello che è stato pubblicizzato: un remake shot-by-shot dell’originale.

Le recensioni vere e proprie non sono ancora uscite causa embargo. Se questi sono i pareri possiamo star sicuri che le recensioni non solo saranno positive, ma che di questo passo la Disney continuerà davvero a proporci remake per i prossimi anni. Se da una parte la scelta potrebbe risultare intrigante, dall’altra saremmo curiosi di vedere una storia originale.

L’ultimo film originale prodotto dalla Disney, escludendo tutte le ultime produzioni Pixar e i sequel, è Oceania nel 2016.

Che cosa ne pensate del remake de Il Re Leone? Siete curiosi di andarlo a vedere al cinema ad agosto?

Articoli Correlati