X

Il club delle babysitter – Netflix: Recensione del primo episodio

Screenshot Twitter

Da oggi è disponibile su Netflix Il club delle babysitter, ispirata ai libri di Ann Martin che già avevano ispirato una serie negli anni Novanta. Una nuova versione aggiornata per renderla più credibile agli occhi dei ragazzi contemporanei. Il primo episodio La grande idea di Kristy

è divertente, frizzante e invoglia a continuare. Ecco una breve recensione!

Kristy, Claudia, Mary Anne e Stacey, quattro amiche (a cui se ne aggiungerà un’altra) che frequentano le medie, abitano nell’immaginaria cittadina di Stoneybrook, in Connecticut e sono le protagoniste de Il club delle babysitter. Il primo episodio ci porta a conoscere innanzitutto Kristy, una ragazzina testarda, brillante e che nella fase di crescita sta imparando che le persone, le amicizie e le cose cambiano. Ha tre fratelli, una madre e un quasi patrigno che non riesce a sopportare. Sicuramente il rapporto con quest’uomo che già diventa più positivo sarà uno dei motivi centrali.

Quattro amiche diverse che decidono di fondare un’agenzia di baby sitter per mettersi in gioco e guadagnare qualcosa. Già dal primo episodio capiamo che la serie vuole affrontare temi importanti come il divorzio, il cambio di città, i primi amori e i cambiamenti che subiscono le amicizie durante l’adolescenza. Una sceneggiatura divertente, non noiosa. Temi imprenditoriali, marketing, promozione e citazioni a serie tv attuali come Gossip Girl rendono il ritmo molto incalzante. Il primo episodio invoglia sicuramente a continuare a seguire le loro avventure fino al decimo.

Ecco il trailer de il club delle babysitter:

E voi, avete iniziato o inizierete Il club delle babysitter?

Elisa Baroni:
Post Correlati