Billie Eilish: la recensione di when we all fall asleep, where do we go?

di Alberto Muraro
billie eilish

Quante canzoni servono per rivoluzionare un genere? A Billie Eilish ne sono bastate due. Con bury a friend e bad guy, i due singoli estratti dal suo disco d’esordio when we all fall asleep, where do we go?, la cantante statunitense ha cambiato le regole del gioco.

Billie Eilish - bad guy

Il primo disco dell’artista statunitense è qualcosa di estremamente originale, fresco, e allo stesso tempo terribiilmente inquietante. L’immagine di Billie Eilish è quella di una ragazzina smunta, pallida, con un sacco di scheletri nell’armadio e di fantasmi sotto al letto.

Gli spunti di Billie Eilish sono pressoché infiniti. C’è il pop delicato di Birdy (When the party’s over), l’electropop recente di Halsey (you should see me in a crown), gli echi melodici del più sofferto XXXtentacion (i love you) e l’approccio malinconico di Lorde.

Un mix di generi irresistibile, che si concretizza in un disco dai tratti cupi e dalle atmosfere buie, proprio come la sua incredibile copertina. Billie si fa voce di una generazione senza più certezze, ricca di insicurezze e pronta, allo stesso tempo, ad agire per cambiare il mondo.

when we all fall asleep, where do we go? è un disco che già sta facendo parlare tantissimo di sé, e a ragione. Era da tempo che una giovane artista non si smarcava dal pop da classifica provando a regalarci qualcosa di effettivamente mai sentito prima. Una bella ventata di aria fresca in questo 2019 che, musicalmente, è davvero iniziato nel migliore dei modi.

I Numeri di Billie Eilish

Billie continua la sua ascesa nell’olimpo della musica internazionale e si piazza in vetta alla classifica di vendita americana e inglese con il suo disco di debutto when we all fall asleep, where do we go? .Questa diciassettenne losangelina è quindi la prima artista nata dopo il 2000 ad arrivare così in alto nelle due principali classifiche internazionali e la più giovane artista femminile ad arrivare al primo posto in UK.

Dall’alto degli oltre 1 miliardo di stream totalizzati, when we all fall asleep, where do we go? si conferma essere il disco dell’anno nei principali mercati di tutto il mondo (numero 1 in Usa, UK, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Olanda, Belgio, Irlanda, Svezia, Norvegia, Finlandia e Top5 in Germania e Danimarca) compreso il nostro paese dove la EILISH ha debuttato alla posizione n.3 della classifica album (è suo quindi il disco internazionale più venduto) e con ben 8 pezzi nella classifica singoli tra cui il nuovo “bad guy” in top10 e oltre 69 milioni di stream su Spotify dove è il brano più ascoltato).

A tutto questo si aggiungono i risultati ottenuti su Spotify dove, a più di una settimana dalla pubblicazione, Billie Eilish è protagonista dellaclassifica Globale con ben 8 brani nella Top50. Billie è l’artista femminile con più stream su Spotify nella settimana (337.5m)

when we all fall asleep, where do we go? è stato scritto, prodotto e registrato interamente dalla diciasettenne Billie Eilish e dal fratello Finneas nella loro casa di Highland Park, Los Angeles. Registrato nella camera di Finneas, davanti a quella di Billie, i due hanno passato la maggior parte del 2018 scrivendo brani in viaggio, e il resto dell’anno a casa, a registrare il disco.

 

 

billie eilish

Tracklist

Articoli Correlati