Sanremo Giovani 2019: audio e testo di Padre di David

di Laura Valli

Il prossimo 20 e 21 dicembre scopriremo in diretta su Rai Uno (dopo quattro preserali, su Raiuno, e in simulcast su Rai4 e Radio 2) quali saranno gli artisti esordienti che parteciperanno al Festival di Sanremo 2019 nella categoria Giovani. Fra i brani in gara troviamo anche Padre di David.

I vincitori delle due serate, presentate da Pippo Baudo e Fabio Rovazzi, accederanno così alla 69esima edizione del Festival della canzone italiana, in programma dal 5 al 9 febbraio 2019.

Qui sotto trovate audio e testo di Padre di David.

Festival di Sanremo – Padre – video – RaiPlay

null

David – Padre, Testo

Provo un certo disprezzo per chi riga troppo dritto
chi rimane zitto e si lancia dal tetto
per un fallimento
e non è il miglior esempio

Ogni volta che ti guardo col sorriso dentro il pianto
non riesco a frastagliare il cuore nell’orgoglio
ho bisogno di mia madre per distrarre il mio cervello
mi ricorda di accettare sorridendo

Padre col tuo stesso silenzio
ho conservato a lungo
per quando mi sbaglio
e si è convinti di rendere giustezza al proprio io

Strade con gli occhi dentro al cielo
mi ha insegnato a vederci chiaro

Padre è chiaro il concetto
Ma quando ricomincio da capo purtroppo conservo ogni ricordo
quello di stare sulla schiena è un fatto di equilibrio

Ma io non ti somiglio affatto
non so quello che dico

Ogni volta che ti guardo col sorriso dentro il pianto

Quando il vento soffia forte mi perdo
quando mi piove addosso ci rido su te lo prometto
se mi sveglio dentro un mare di onde
e devo respirare senza bere lo so fare
Ti penso

Padre ho una sensazione strana
quelli che cercano sempre di volare si sfiancano

Padre la nostra memoria
vorrei non averne così tanta per non provare vergogna
io che non tendo le mani a chi è sempre pronto a farsi bastonare
la vita anche domani

Padre il tuo sguardo stanco
siedo ancora sulle tue ginocchia cancellando ogni rimpianto
sai che mi alma ….
farà un altro giro sulla grande ruota

Quando il vento soffia forte mi perdo
quando mi piove addosso ci rido su te lo prometto
se mi sveglio dentro un mare di onde
e devo respirare senza bere so nuotare

Ho il tuo stesso disprezzo per chi segue i suoi diritti
per chi rimane zitto e si scaglia sugli altri per i propri sbagli

Ogni volta che mi guardi mi ricordo dei tuoi anni
di quel volto di bambino, del sudore degli affanni
non riesco accettare che ci sia soltanto un velo
e non basterà mia madre per conoscerti davvero

Che ne pensate di Padre di David?

Articoli Correlati