Amici 16 – Mike Bird: Morgan come un padre, ma con lui nessun confronto. VIDEO!

di Laura Boni

La Squadra Bianca è orfana del suo coach. Ed a quanto pare la produzione di Amici 16 ci tiene tantissimo a farci capire che Morgan è l’unico colpevole di questa situazione. Dopo lo sfogo del cantante su Facebook, nel quale ha accusato il team di Maria De Filippi di schiavismo e manipolazione nei confronti dei concorrenti, la produzione ha organizzato un incontro stampa per raccontare la verità dei ragazzi.

Mike Bird, Shady e Sebastian hanno risposto alle domande dei giornalisti riguardo al loro rapporto burrascoso con Morgan. I Bianchi ci tengono a sottolineare che i problemi con il cantante non erano di tipo personale, ma non si sentivano seguiti nel modo giusto artisticamente.

Guarda l’intervista alla Squadra Bianca di Amici 16:

Nel video sentiamo Mike dire addirittura che lui considera Morgan come un padre, ma che con lui non si poteva avere un confronto . I ragazzi, soprattutto, si lamentano del fatto che lui non ci fosse mai durante le prove e che ci fosse una vera e propria dittatura riguardo all’assegnazione delle canzoni.

Inizialmente io ero molto entusiasta del fatto che lui fosse il Direttore Artistico” ha raccontato Mike, “il percorso che ha intrapreso con me, mi ha portato a fidarmi di lui per un periodo di tempo. Dopo quattro puntate però ho cominciato a farmi delle domande sul rapporto con Morgan, per capire se fosse funzionale a quello che avrei dovuto fare sul palco. Ho capito che le canzoni che mi assegnavano non lo erano”.

Il cantante dei Bianchi continua dicendo che dentro Amici 16 vige la più completa libertà e che nessuno li sta manipolando. “Per Morgan ho grande stima. Vedo il rapporto che ho con lui, come quello che ho con mio papà” ha confessato, “Tutto questo, però, non era funzionale a quello che dovevamo fare sul palco. Lui non c’è mai stato a lezione. Poi non potevamo mettere in discussione i pezzi che ci assegnava. Io ho proposto canzoni che non sono mai state prese in considerazione. La non presenza e l’impossibilità di discutere sui pezzi sono i motivi della mia rottura da lui come direttore artistico“.

Cosa ne pensate di questa intervista dei ragazzi della Squadra Bianca di Amici 16?

Articoli Correlati