You – Netflix: Ecco la recensione (no spoiler) del primo episodio

di Elisa Baroni
you netflix

Una delle serie più attese che si sono aggiunte al catalgo Netflix di dicembre è senza dubbio You. Qualche settimana fa vi avevamo mostrato il trailer (guardalo qui). La prima stagione della serie creata da Greg Berlanti è già andata in onda negli USA. La seconda invece sarà un’esclusiva della piattaforma streaming (leggi i dettagli). Ecco la recensione della prima puntata.

You attira l’attenzione del pubblico fin dai primi minuti. Infatti la voce fuori campo del protagonista Joe (Penn Badgley) che descrive ciò che lo circonda e ciò che prova rende intrigante già la prima scena. Sempre nei primi minuti, grazie a frasi come, l’amore è traditore il pubblico intuisce che Joe ha vissuto una grande delusione amorosa. Forse per questo sviluppa un’ossessione per Beck (Elizabeth Lail).

La ragazza ha infatti una vita tormentata e non si può certo dire che sia circondata da persone che la amano. Questo però non traspare nei suoi social network in cui appare sempre sorridente e sempre alla ricerca di avventure. Proprio la facilità con cui gli altri possono conoscerci grazie ai profili social è un tema di You che suscita profonda riflessione.

La trama si tinge di giallo perché Joe diventa fin da subito stalker di Beck. La pedina, le controlla i messaggi, entra in casa sua e cerca sempre di essere vicino a lei senza farsi notare. Osserva anche i suoi e il suo amante. I due sono in contatto fin da subito e Beck non pensa che Joe possa essere un pericolo per lei e per gli altri. I pensieri di Joe, che lo spettatore sente come voce fuori campo, invece dimostrano il contrario.

You: quando l’amore diventa ossessione

Suspence, feste, un buon cast (in cui ricordiamo c’è anche Shay Mitchell) e un po’ di dramma sono gli ingredienti principali di You. L’amore che diventa ossessione è un tema già di per sé interessante. Dopo il primo episodio lo spettatore non vuole fare altro che sapere come Joe entrerà ancora di più nella vita di Beck. Dietro i comportamenti del ragazzo c’è comunque una delusione d’amore viene citata fin dall’inizio. Un aspetto che speriamo venga approfondito per capire meglio la psicologia del libraio.

E voi, avete già cominciato a guardare You su Netflix?

Articoli Correlati