Una cartolina recapitata dopo.. 36 anni

di admin

Immaginate di ricevere oggi una cartolina che vi è stata spedita ben 36 anni fa da un amico.
Sembra impossibile ma è proprio quello che è successo oggi a Matera: un famoso avvocato della città lucana ha infatti trovato nella casella della posta una cartolina dal passato, imbucata da un amico ben 36 anni fa a Trento.

Un mezzo di comunicazione "antico"
L’episodio non ci fa solo riflettere sull’incredibile lentezza (in questo caso estrema) delle poste italiane, ma richiama alla nostra mente anche il sapore di un modo di comunicare che ha perso appeal tra le nuove generazioni.

Fino a qualche anni fa impiegavamo l’ultimo pomeriggio di vacanze a compilare cartoline con indirizzi e messaggi simpatici a tutti gli amici, accumulando pile di fogli di cartoncino che con gesto liberatorio imbucavamo nelle caselle rosse della posta.
Oggi non c’è mai un vero distacco dagli amici e dai parenti lontani: la parola scritta con la penna è stata sostituita da quella digitata sul telefonino o sul palmare, attraverso internet o gli MMS possiamo spedire in tempo quasi reale le foto che realizziamo.

Nuove tecnologie = migliori relazioni?
E’ più veloce, è più comodo, è più personalizzato.
Però non ci sono più l’attesa e l’emozione nel leggere fra le righe di un messaggio "pubblico", non si può leggere con che umore le parole sono state scritte, se con allegri svolazzi o con timido tremore.

Il signore che ha ricevuto la cartolina dopo 36 anni ha deciso di mettersi in contatto con l’amico di Trento, da cui non ha più notizie da anni: "vorrei scoprire cosa fa adesso, oltre che ringraziarlo per il pensiero, ovviamente".

Secondo voi l’sms batte la cartolina e la lettera in modo schiacciante o ha ancora un qualche fascino? Avete spedito qualche cartolina quest’estate?

Immagini:
1: www.flickr.com
2: www.flickr.com

Articoli Correlati