Ultimo – Quando fuori piove: audio, testo e significato

di Alberto Muraro
ultimo

Esce quest’oggi, 5 aprile, Colpa delle favole, il terzo attesissimo disco di Ultimo, il cantautore romano originario di San Basilio vincitore del Festival di Sanremo 2018 nella sezione Giovani con il brano Il ballo delle incertezze. All’interno del disco troviamo anche il pezzo Quando fuori piove.

Leggi QUI la recensione di Colpa delle favole!

Ecco tutti i testi e le canzoni di Colpa delle favole!

Il terzo album di Ultimo, nome d’arte di Niccolò Moriconi, è un nuovo capitolo di una storia iniziata con il disco d’esordio.

Nel 2017 con Pianeti, il cantautore raccontava, attraverso una dimensione di fantasia, la storia di un ragazzo arrabbiato, in cerca di una posizione nel mondo, e con un obiettivo da raggiungere a tutti i costi. Peter Pan nel 2018 descriveva la conquista del mondo tanto desiderato, la realizzazione dei sogni, fra cui una meravigliosa storia d’amore, e, attraverso una metafora, un personaggio che cercava di evadere dal quotidiano.

Ora, nelle tredici tracce di Colpa delle fa vole, scritte e prodotte da Ultimo, il protagonista raggiunge l’immaginata Isola che non c’è e scopre che quel mondo a lungo sperato non gli basta e non corrisponde a ciò che immaginava.

Qui sotto trovate audio, testo e significato della canzone!

Significato Quando fuori piove

Il brano è pervaso da un sound molto simile a quello delle canzoni contenute nell’album precedente, “Peter Pan”. “La scrissi durante gli instore di quell’album” ricorda Ultimo; qui torna il tema centrale delle favole, delle illusioni che possono portare risvolti negativi all’interno delle relazioni.

 

Testo Quando fuori piove

Colpa delle favole
mi hanno sempre illuso un po’
quando fuori piove
perché il mondo mi ha deluso un po’

Colpa della musica
mi ha reso gli occhi amari un po’
guardo fuori il sole
e mi chiudo in un respiro

Sai mi chiedo troppo spesso
dove va a finire un fiore
quando corri dentro a un prato
e non ti servono parole

MI CHIEDEVO TU COME STAI
È UN PO’ CHE NON TI SENTO ORMAI
VORREI PORTARTI AL MARE
MA NON HO PIU’ BELLE PAROLE
PERCHÉ IL TEMPO HA PRESO TUTTO
E HA PRESO ANCHE IL NOSTRO AMORE
VORREI PARLARTI COME PRIMA
CON LA STESSA INTENSITÀ
MA QUANDO VIVI TROPPO INSIEME
POI QUALCOSA SE NE VA
E NON MI SENTO MAI ALL’ALTEZZA, DI STARE CON TE

È colpa della vita
che mi ha steso in questo posto
senza avermi chiesto prima
almeno un tipico permesso

E non ci riesco mai
a far finta che poi vada bene
tu dici “te ne pentirai”

Sai mi chiedo troppo spesso
dove va a finire un fiore
quando corri dentro a un prato
e non ti servono parole

MI CHIEDEVO TU COME STAI
È UN PO’ CHE NON TI SENTO ORMAI
VORREI PORTARTI AL MARE
MA NON HO PIU BELLE PAROLE
PERCHÉ IL TEMPO HA PRESO TUTTO
E HA PRESO ANCHE IL NOSTRO AMORE
VORREI PARLARTI COME PRIMA
CON LA STESSA INTENSITÀ
MA QUANDO VIVI TROPPO INSIEME
POI QUALCOSA SE NE VA
IO MI SENTO MAI ALL’ALTEZZA, DI STARE CON TE

DI STARE CON TE

DI STARE CON TE

 

 

 

 

Il Colpa delle favole Tour

Vi ricordiamo che Ultimo presenterà il suo nuovo disco in occasione di un nuovo tour che partirà il 5 maggio dal Mandela Forum. Qui sotto trovate tutte le date, cliccando qui potete acquistare i biglietti.

Ultimo quando fuori piove

 

Che ne pensate di Quando fuori piove di Ultimo?

Articoli Correlati