Toy Story 4: tutti ma proprio tutti gli easter egg del film

di Federica Marcucci

Se avete già visto Toy Story 4 al cinema vi sarete resi conto che il film pullula di omaggi, citazioni e riferimenti. Dopotutto sono anni che la Pixar ha abituato i suoi fan alla caccia all’ester egg, ma stavolta potreste non averli notati tutti dal momento che la maggior parte sono nascosti.

Abbiamo raccolto per voi una lista aggiornata e davvero completa di tutti, ma proprio tutti, gli easter egg che appaiono nel film. Resterete sorpresi di quello che sono stati in grado di fare gli animatori.

Ecco la lista completa degli easter egg presenti nel film:

  • Nel flashback iniziale c’è un calendario con i personaggi di A Bug’s Life nella camera di Andy;
  • Boo di Monsters & Co. che compare due volte: all’asilo e al luna park;
  • Quando Woody salta fuori dal camper per recuperare Forky gli dice “Sei un giocattolo!”, in riferimento alla famosa frase del primo film;
  • Stazione di servizio Dinoco e fast food Poultry Palace, visti rispettivamente nel primo e nel terzo film;

IL LUNA PARK: Qui gli animatori si sono divertiti a inserire davvero moltissimi riferimenti:

  • Stand dei palloncini di Carl;
  • Drago visto nel trailer di Onward, prossimo film Pixar;
  • Giostra con il clown di Red’s Dream, corto della Pixar;
  • Furgoncino Pizza Planet;
  • Chitarre di Coco;
  • Bob Parr alias Mr. Incredibile;
  • Batteria della puzzola di Bo Peep a marchio BNL: la multinazionale di Wall-E;

IL NEGOZIO DI ANTIQUARIATO: Qui si nascondono la maggior parte degli easter egg di Toy Story 4. Gli animatori hanno svelato di aver animato più di 10mila oggetti.

  • Modellino di T-Lizzy da Cars;
  • Scatola di biscotti di Petit la pulce di A Bug’s Life;
  • Maschera sub del dentista di Alla ricerca di Nemo;
  • Bastone di Carl;
  • Dipinto con i cani di Up;
  • Pubblicità delle gomme da masticare di Inside Out;
  • Scatolone della ditta di traslochi del primo film;
  • Bandiera della Monsters University;
  • Contenitore di energia di Monsters& Co.;
  • Tuta di Elastic Girl;
  • Il vagone di Bing Bong;
  • Intaglio a forma di orso (Ribelle);
  • Casa delle bambole fatta come quella di Carl ed Ellie;
  • Disco in vinile di Remember Me, la canzone di Coco;
  • Gioco da tavolo ispirato a Knick Knack, corto Pixar;

  • Subito dopo la prima apparizione di Gabby Gabby da un grammofono si sente una vecchia canzone. Si tratta di Midnight, the Stars and You, famosa per essere stata usata in Shining. I riferimenti al film di Kubrick non sono nuovi nella saga di Toy Story; il famoso numero 237 compare anche in questo film;
  • Cartone del ristorante cinese che compare in moltissimi film Pixar;
  • Quando Ducky e Bunny immaginano di assalire Margaret, la proprietaria del negozio, c’è una citazione di Taxi Driver – colonna sonora compresa;
  • Una statua di Mushu, da Mulan;
  • Portachiavi di Margaret con la Keyblade di Kingdom Hearts;
  • La foto di Geri, de Il gioco di Geri, dietro la cassa del negozio;
  • Computer con il vecchio logo della Pixar;
  • Action figure del dinosauro Arlo;
  • Teste tribali dell’acquario di Nemo all’ingresso del gioco in cui Bo entra insieme a Woody:
  • Tinny da Tin Toy;
  • Giocattoli vintage di Star Wars;
  • La palla della lampada Luxo Jr.;
  • Piatto con il simbolo del clan di Merida;
  • Targa della Grape Soda di Up;
  • Tra le frasi che la “voce interiore” di Buzz ripete spesso c’è “Apri la saracinesca esterna”, omaggio a 2001: Odissea nello spazio. 

 

Quanti di questi easter eggs avevate notato in Toy Story 4?

 

Articoli Correlati