Seconda prova: Luciano e trigonometria

di admin

Dopo il tema di italiano "con errore", che ha portato il ministro Gelmini a decidere di rivedere le pratiche per la scelta delle tracce d’esame, oggi è stato il turno della seconda prova.

La versione di greco per i licei classici era di Luciano: "un codice etico per lo storico" non ha spaventato più di tanto gli studenti, nonostante la seconda parte con perodi complessi; la prova di matematica per l’indirizzo scientifico consisteva in due problemi, di cui uno di geometria e uno di trigonometria, più i 10 quesiti di un questionario, con tanto di segnaletica stradale da decifrare.

Curiosa la prova per gli istituti linguistici, che chiedeva di spiegare in un tema la frase del filosofo Tzvetan Todorov “Quando mi chiedono perché amo la letteratura, mi viene spontaneo rispondere: perché mi aiuta a vivere”, oltre alla comprensione e produzione relativa a un testo in lingua francese, inglese, russa, spagnola, araba o ebraica.

I temi per la prova di pedagogia per i licei psico-pedagogici erano: il gioco, l’educazione letteraria, scienze della natura e induttivismo e ilr apporto docente – alunno. Gli studenti hanno dovuto svolgerne due a scelta.

La prova per la maturità artistica prevedeva un progetto per l’ammodernamento di una rete ferroviaria metropolitana, e sarà sviluppata per tre giorni dagli studenti, che dovranno consegnarla finita entro le 14.30 di sabato 21.

Le prove somministrate negli istituti tecnici e professionali e la spegazione di quelle dei licei sono consultabili sul sito del Ministero della Pubblica istruzione.

Ora.. non resta che prepararsi per la terza prova, che sarà sostenuta lunedì 23 giugno.
Poi gli scritti lasceranno il posto agli orali!

Leggi anche: Esame di maturità: suggerimenti online

Immagine: www.flickr.com

Articoli Correlati