Professori precari in vendita su Ebay dopo i tagli della Gelmini

di admin

La protesta dei docenti precari in questi giorni si sta scaldando sempre di più. L’atmosfera era già tesa alla fine dello scorso anno scolastico, ma con l’avvicinarsi dell’inizio delle scuole la diatriba tra professori e il Ministro della Pubblica Istruzione sta assumendo tinte e toni più forti. Numerose le contestazioni in diverse città d’Italia, qualcuno è addirittura ricorso allo sciopero della fame. La rivolta dei 200.000 mila precari, non si limita alle piazze, ma si estende anche sul web dove è stato creato un blog, Docenti in mutande, che non ha certo bisogno di spiegazioni. Qui si raccolgono testimonianze e si organizza l’intero movimento di protesta. Non ci sono schieramenti politici, l’unico vero interesse è garantire un futuro professionale a tutti questi insegnanti che sono costretti a gestire l’istruzione delle nuove generazioni tramite "mini contratti". Tra tutte le manifestazione più o meno colorite qualcuno ha avuto un’idea originale: mettersi in vendita su Ebay!

Insegnanti in vendita su Ebay!

E’ nata proprio dal blog Docenti in mutande lo spunto di mettere in vendita le capacità intellettuali dei vari insegnanti su Ebay. Nei dettagli è spiegato come caricare la propria offerta sul sito di annunci, e già i primi precari hanno aderito, come dimostra questo profilo. Più che di mercato del lavoro ora sarà il caso di parlare del "mercato dell’usato". La Gelmini ha dichiarato che la scuola italiana non ha bisogno di questi precari, ma di certo loro hanno bisogno, oltre che di uno stipendio per campare, di occasioni professionali per poter crescere. La missione diventa ancora più difficile se si considera che la maggior parte di loro ha un età intorno ai 40 anni, che non permette loro di ricollocarsi facilmente. Ora non resta che aspettare e capire se le proteste continue riusciranno a far cambiare idea alla Ministra, sperando che lei non suggerisca agli alunni di comprarsi un prof di ripetizioni proprio su Ebay!

 

Articoli Correlati