Marco Mengoni: Solo 2.0 è il mio aggiornamento!

di admin

marco-mengoni-solo-2.0Esce oggi il nuovo album di Marco Mengoni, s’intitola Solo 2.0, ed è stato anticipato qualche giorno fa dal singolo omonimo, Solo, volutissimo dal cantante scoperto da X Factor come brano di presentazione del nuovo progetto musicale.  Dopo il breve show case di settimana scorsa a Milano davanti ai giornalisti ed in diretta streaming su Facebbok, il 26 Novembre a Milano ed il 29 a Roma ci saranno due concerti evento dove Marco presenterà per la prima volta live davanti ai suoi fans le nuove canzoni frutto di un anno di lavoro in studio. GingerGeneration.it l’ha incontrato per voi, scoprite cosa ci ha raccontato!

La “solitudine” di Marco Mengoni

Com’è andato lo show case di ieri sera?
Dopo un anno è davvero difficile tornare a cantare. Ero teso perchè gli arrangiamenti acustici delle canzoni nuove sono nati proprio ieri prima di suonare, quindi non avevo avuto tempo per provare più di tanto. Insomma in studio fai quello che te pare ma dal vivo è tutta un’altra cosa.

Ci spieghi il titolo del disco, Solo 2.0?
Solo perchè è nato da una vera e propria depressione post tour, dopo mesi di tappe in tutta Italia mi sono ritrovato solo, ma la solitudine non è per forza una cosa negativa, anzi io la ricerco in continuazione perchè mi serve e mi fa stare meglio. 2.0 invece significa l’aggiornamento Mengoni, questo disco è il frutto di una fase di “fermentazione”.

Ti sei sentito un più libero nella produzione di questo album?
Sì decisamente. C’è stato un po’ più di tempo, ed io ci ho messo tutto me stesso. Anche se io non mi accontento mai e ho già intravisto qualcosa che vorrei cambiare.

C’è una nuova canzone alla quale ti senti particolarmente legato?

Solo è sicuramente il pezzo che mi soddisfa di più artisticamente.Ho voluto fortemente anche con la mia casa discografica che questo fosse il primo singolo ad uscire.

All’interno del cd c’è anche un codice per accedere ad un fumetto interattivo, com’è nata questa idea?
Ho sempre avuto la passione per la grafica, anche perchè ho frequentato l’istituo d’arte. Diciamo che ho voluto sfruttare al massimo quel poco d’arte che è rimasta in circolazione e quindi ho creato questa piccola saga dove Solo è il protagonista e, al posto delle vignette, ci sono delle foto rielaborate da Zed.

Tra poco tornerai sul palco con le due date di Milano e Roma, cosa ci puoi anticipare in merito al prossimo tour?
Cercherò sicuramente di riportare sul palco le sonorità elettroniche del disco, ma lo spettacolo sarà decisamente più semplice e lineare rispetto al precedente. Sarà fondamentale la componente tecnologica che sarà particolarmente sviluppata, ma non posso dirvi di più se non di venire ad ascoltarmi!

Voi andrete a sentire Marco Mengoni? Lasciate i vostri commenti qui sotto!

Articoli Correlati