Incorreggibili: Andres Gil e Natalie Perez parlano del telefilm

di Laura Boni

“Quando in Italia mi sento urlare per strada ‘Andres!’, mi sorprendo, mi chiedo ‘cosa è successo, cosa mi sono perso?!’, non ci crede ancora Andres Gil, protagonista di Incorreggibili, che ormai è una star anche nel nostro paese; nonostante il successo già ottenuto con Il Mondo di Patty, l’attore argentino si stupisce ancora della notorietà. Lo ha raccontato durante la sua partecipazione al Telefilm Festival 2011 a Milano, dove è arrivato insieme alla collega Natalie Perez, per festeggiare con i fan il successo della serie e presentare un episodio inedito. Anche Natalie, per cui è la prima volta in Italia, ancora non si capacita del suo successo tanto che si commuove di come vive la sua popolarità. Umili ed disponibili, Andres e Natalie, hanno risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa e, ovviamente le prime domande non potevano non riguardare Incorreggibili.

Quali sono le differenze tra il tuo personaggio de Il Mondo di Patty Bruno e Ivo, che interpreti in Incorreggibili?

Sono molto diversi nel modo in cui si rapportano con le ragazze: Bruno è sincero, si era innamorato ed è rimasto fedele per tutta la serie. Ivo è egocentrico. Secondo me fa finta di essere sicuro di se, ma in realtà è molto sensibile.

Com’è il lavoro sul set in Argentina?

Natalie: C’è differenza tra noi e i bambini che lavorano nella serie. I maggiorenni lavorano 10 ore al giorno, più se c’è necessità anche in notturna per delle scene particolari. I ragazzi più giovani, invece, stanno sul set 6 ore al giorno; la mattina vanno a scuola e poi nel pomeriggio ci raggiungono sul set.

Andres: Abbiamo ogni giorno un copione nuovo da studiare. La persona più difficile con cui giare è Marcello, che nella serie interpreta il padre di Natalie Guillermo, lui è molto divertente e finiamo sempre per ridere molto.

I vostri personaggi sono spericolati, in cosa voi siete Incorreggibili?

Natalie: Io sono un pò viziata. Devo confessare che i miei genitori mi hanno concesso un pò troppi capricci.

Andres: io da piccolo ero molto agitato. A scuola scappavo, non ero bravo e prendevo molte note. Non ero un buon esempio (ride). Ma ora sono cresciuto e non è più così.

Ci sarà un tour con lo spettacolo live di Incorreggibili in Italia?

Andres e Natalie: Non per ora, ma ci piacerebbe molto farlo!

E’ vero che Andres potrebbe fare un telefilm in Italia?

Ci sono delle proposte, ma niente di definitivo. Intanto sto imparando l’italiano con un insegnante a Buenos Aires. Ha anche il passaporto italiano perchè i miei nonni sono di Castel Nuovo di Sotto, ma non chiedetemi dov’è… (scherza)

Articoli Correlati