GingerGeneration.it

Perché il discorso di Fedez al Concerto del Primo Maggio è importante

scritto da Alberto Muraro

Un bel respiro. Vi sarete resi conto (e se non l’avete fatto, ve lo diciamo noi) che al Concerto del Primo Maggio 2021 è stata scritta una nuova pagina di storia italiana. Forse potrebbe apparirvi un’espressione esagerata, ma vi assicuriamo che così non è. Il discorso “break the internet” di Fedez ha rimescolato le carte in gioco, scoperchiando per molti versi un sistema. Queste dovrebbero essere responsabilità della politica, ma diciamo che ci siamo resi conto che le nostre istituzioni, in questo senso, latitano parecchio.

 

Clicca qui per attivare la prova gratis di Amazon Music Unlimited!

Nel mondo di oggi, è difficile cercare di strutturare un discorso senza scontentare qualcuno. Ma sono fatti così, i pezzi di opinione. Quindi al di là del colore politico di una o l’altra fazione, del quale poco ci interessa, è necessario sottolineare quanto coraggio abbia avuto Fedez. E quanto le sue parole (perchè sì, le parole hanno un peso) siano tremendamente importanti.

Perché il discorso di Fedez al Concertone è stato così importante

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ginger Generation (@gingergeneration)

Nel caso nelle ultime ore aveste vissuto in una caverna: in occasione del Concerto del Primo Maggio 2021 Fedez ha voluto lanciare due messaggi che lasceranno il segno.

Il primo, quello dedicato al presidente del Consiglio Mario Draghi, affinché “Mario” la smetta per un po’ di concentrarsi su calcio e Super Leghe e si occupi del disastrato mondo delle maestranze dello spettacolo. Un universo completamente dimenticato dalle istituzioni fatto di centinaia di famiglie spazzate via dall’emergenza Covid-19.

Clicca qui per abbonarti a Disney Plus!

Il secondo, il delicatissimo tema del DDL Zan e le relative accuse alla Lega. Lungi da noi fare valutazioni politiche (anche se le frasi citate da Fedez sono oggettivamente agghiaccianti, e questo lo può capire ogni essere umano) l’importanza del discorso di Fedez sta nel suo coraggio. Prendere posizione in diretta tv, contro una rete che ti ha remato contro e ti ha voluto censurare, ecco, questa non è cosa da tutti.

La libertà di espressione e di pensiero è fondamentale (e questo, attenzione, vale sempre, cerchiamo di non applicare pericolosi double standards). Si tratta di uno dei cardini della democrazia, ma questo forse troppo spesso ce lo dimentichiamo.

FlixBus Noleggio

Fedez, con il suo discorso, ha fatto quello che in anni la nostra classe politica non è riuscita a fare. Ma non solo. L’artista si è trasformato in un punto di riferimento per migliaia di giovani, che si vedono sempre più spesso marginalizzati da istituzioni che non hanno ancora capito come gira il mondo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ginger Generation (@gingergeneration)

Già, perché oggi il mondo è in mano soprattutto a strumenti di comunicazione come i social, che contrariamente ai palazzi di potere si sono fatti cassa di risonanza di alcune delle battaglie più importanti dell’ultimo secolo. Il movimento Black Lives Matter, in questo senso, ne è forse una delle massime rappresentazioni.

Ecco perché il discorso di Fedez (e lo sbugiardamento della Rai) è fondamentale. Perché ha messo in luce le falle di un sistema stantio, che è rimasto a guardare da comode poltrone mentre il mondo intorno bruciava. E se Fedez (insieme a Chiara Ferragni?) in questo senso decidesse di scendere in politica a breve non ce ne stupiremmo per niente. Il momento per il cambiamento è decisamente arrivato.