Euphoria 1×01 – recensione: I lati oscuri del mondo dei teenager

di Elisa Baroni
euphoria

Il canale americano HBO sta facendo molto parlare di sè in questo periodo. Dopo la fine di Game of Thrones e Chernobyl da qualche settimana gli americani urlano allo scandalo per la nuova serie teen Euphoria. Vi avevamo parlato di questa serie per la presenza nel cast di Zendaya (leggi i dettagli). Abbiamo visto la prima puntata ed ecco la nostra recensione!

Euphoria attira l’attenzione dello spettatore fin da subito. La lotta di un bambino per nascere, l’attentato delle torri gemelle sullo sfondo e una bambina Rue che sarà la protagonista affetta da disturbo ossessivo compulsivo. Dopo nemmeno cinque minuti la protagonista per superare l’ansia fin da giovanissima inizia ad assumere lo Xanax rubandolo alla madre. Dopo un’overdose (descritta dettagliatamente) finirà in rehab ed è da qui che comincia il primo episodio, con l’uscita di Rue dalla riabilitazione. Pochi giorni dopo il ritorno però la ragazza inizia di nuovo con le droghe.

Linguaggio esplicito e comportamenti scandalosi 

Un linguaggio esplicito soprattutto per quanto riguardo sesso e droga sono i caratteri distintivi. Inoltre, in Euphoria che vuole raccontare in modo fedele il mondo dei più giovani non possono mancare i social media. Ecco quindi che un’altra delle protagoniste Jules, interpretata dalla modella transgender Hunter Schafer, accetta un appuntamento al buio con un ragazzo conosciuto online. C’è poi Cassie le cui foto nuda e video hard girano vengono viste praticamente da tutti. Immancabile poi il tema del bullismo. La voce narrante di Rue conduce lo spettatore attraverso il lato più oscuro delle nuove generazioni.

La nuova seri HBO a prima vista sembra voler parlare agli adolescenti ma è in realtà forse anche diretta a un pubblico adulto. A quei genitori che spesso sanno ciò che accade ai figli ma non sempre vogliono accettarlo. Euphoria può sembrare non molto educativo perché mostra comportamenti discutibili come qualcosa di cool. Tuttavia, un’attenta riflessione ci può far capire che è solo un semplice ritratto della realtà delle cose. La serie racconta quindi una nuda e cruda verità nell’unico modo in cui può catturare la maggior attenzione possibile ovvero attraverso lo scandalo.

E voi, cosa ne pensate di Euphoria? Darete una chance alla nuova serie HBO?

Articoli Correlati