Da Amici al cinema: Francesco Mariottini in Sentirsidire

di admin

La scuola di Maria De Filippi l’aveva fatto conoscere al grande pubblico, ma il passo dal piccolo al grande schermo è breve e il 21 novembre il ballerino Francesco Mariottini sarà protagonista al cinema con Sentirsidire. Quello che i genitori non vorrebbero mai… Una data di uscita nelle sale non molto fortunata: l’attenzione dei media, infatti, saranno quasi tutti concentrati sul fenomeno Twilight con l’uscita del secondo capitolo della saga, New Moon, per verificare se il film confermerà le previsioni di un’inarrestabile ed inevitabile ascesa verso il numero uno dei box office, lasciando sulla carta poco spazio al film italiano. I

Francesco e Sentirsidire…
l lungometraggio (www.sentirsidire.it), opera prima del regista Giuseppe Lazzari (che ha alle spalle una carriera di speaker radiofonico), racconta la storia di due ragazzi: Ludovico (Francesco Mariottini) e Filippo (Vincenzo Taormina), provenienti da ambienti e città diverse, le cui vite si incrociano da piccoli e anni dopo, a Milano. Il ruolo affidato al ballerino, quello di Ludovico, viene descritto come "un ragazzo ricco, viziato e assolutamente insopportabile": un’immagine ben diversa da quella che lo hanno portato all’attenzione dei media. Nella scuola di Amici, infatti, si è presto distinto come un ragazzo di talento, educato e serio nello studio, tanto da conquistarsi in finale i complimenti di Carla Fracci e il premio della critica, per poi essere fin da subito inserito nel cast di IoBallo, a fianco dei ballerini professionisti e Giulia Ottonello, e per ballare, in autunno, nella (poco riuscita a dire il vero) trasmissione Il ballo delle debuttanti.

Mentre in America è abbastanza comune che ballerini si cimentino nel mestiere di attore (ad esempio nella nuova versione di Fame – Saranno Famosi c’è una ex concorrente del talent show So you think you can dance), in Italia i reduci dai programmi televisivi sono ancora visti con un certo scetticismo dagli addetti ai lavori e, se da una parte la presenza di Mariottini assicura al film una certa visibilità mediatica, dall’altro dimostra il coraggio del regista ad affidare una delle parti principali ad un giovane senza molta esperienza. In attesa di vedere il film nelle sale e poter giudicare se verrà superata anche la prova come attore, si può già vedere il trailer ufficiale:
 

Una carriera da protagonista nella danza


Sentirsidire
rimane, per ora, l’unica esperienza di Francesco Mariottini comerattore, mentre la carriera nella danza continua sicura senza alcuna difficoltà. Dopo gli inizi alla palestra Linea club di Jesi, già a quattordici anni Francesco si è trasferito a Firenze per studiare al Balletto di Toscana e Opus Ballet che lo ha portato nel 2004 a far parte del corpo di ballo Stuttgart Ballet e nel 2005 ad essere solista nella Compagnia Aterballetto di Mauro Bigonzetti.

Con l’Umbria ballet a Gubbio
La parentesi televisiva non ha interrotto la carriera nel mondo della danza, anzi lo ha portato anche a calarsi nel ruolo di insegnante e direttore artistico per l’Umbria Ballet (www.umbriaballet.it) con cui si è esibito il 10 Agosto nella suggestiva cornice del Teatro Romano di Gubbio. La serata ha visto danzare non solo Francesco e gli allievi della scuola (tra cui si è distinto in un assolo ben eseguito il giovanissimo Riccardo Ambrogi), ma anche Alessandra Tognoloni (presente anche nel cast di Sentirsidire nelle scene di danza) e Alexander Jones dello Stuttgart Ballet. Accanto ad alcuni brani del repertorio classico tratti da i grandi classici della danza come Il lago dei cigni, Le corsaire o Giselle, sul palco c’è stato spazio per una trascinante coreografia di gruppo hip hop e per la danza contemporanea con le coreografie curate dallo stesso Mariottini. Un emozionante assolo sulle note della summer hit di Beyonce, Halo, un elegante passo a due e un intenso passo a tre con Jones e la Tognoloni hanno confermato l’ottima base e preparazione tecnico del ballerino jesino e, considerando le sue creazioni eseguite dagli allievi dei corsi, anche un’ottima attitudine al lavoro come coreografo che gli potranno assicurare in futuro un posto di rilievo nel panorama della danza contemporanea italiana.

Guarda nelle photogallery alcune foto in esclusiva della serata del 10 Agosto a Gubbio.

Articoli Correlati