Claudio Baglioni ha annunciato che il Festival di Sanremo raddoppia !!

di Laura Valli
anremo 2018 claudio baglioni

Durante la conferenza stampa, realizzata in piena notte dopo oltre 3 ore dello show con cui vuole festeggiare 50 anni di carriera, Claudio Baglioni ha velatamente confermato le voci che vedrebbero Pippo Baudo e Fabio Rovazzi alla guida del prossimo Sanremo Giovani.

Proprio il direttore artistico del Festival di Sanremo, li ha definiti “Un’accoppiata interessante” dicendo anche: “Mi piacerebbe, sì, e li abbiamo incontrati. Ma ne abbiamo incontrati anche altri. I cantanti, in fondo, potrebbero anche presentarsi da soli. Io ci sarò, ma non in trasmissione“.

Incalzo ulteriormente sull’eventualità che la coppia, composta dal decano della Tv  e dal giovane youtuber, possa poi prender parte al Festival vero e proprio, Baglioni ci scherza su dicendo: Se saranno Baudo e Rovazzi, bisogna vedere come si comportano, quella è una selezione anche per loro. Qua non si guarda in faccia a nessuno!”.

Dal punto di vista di Claudio Baglioni Sanremo Giovani deve di puntare su volti e talenti nuovi, dal 17 al 21 dicembre  si susseguiranno quattro preserali e due finali in prime time che andranno in onda su Rai1 (e in simultanea su Rai4 e Radio 2) che faranno conoscere meglio le 24 nuove proposte che si contenderanno i due posti in palio per la gara di febbraio 2019.

Durante la Settimana di Sanremo sul palco dell’Ariston vedremo alternarsi 24 artisti: “Ventidue seniores e due giovani, i vincitori di Sanremo Giovani. Gareggeranno in un’unica categoria“, ha spiegato  il direttore artistico della kermesse.

Claudio Baglioni spiega come si svolgerà la selezione di due giovani talenti:

Lo schema prevede una settimana di attività intorno al Festival di Sanremo Giovani. E’ stata una mia ambizione quella di riuscire a dare a questa rassegna un’attenzione separata, unica (…); l’ambizione di concedere un’attenzione a noi che ci lavoriamo, ma più che altro a questo talento giovane, che sicuramente esiste nel nostro paese e che non ha cosi tante forme e formule per essere conosciuto”.

Ma guai ha paragonarlo ad un talent show: ” Il talent nasce come un format televisivo, prevede una sorta di formazione (…) Sappiamo che le iscrizioni a Sanremo Giovani sono notevolmente aumentate, cosa che ci fa anche tremare i polsi perché bisogna ascoltare 800-900 canzoni in breve tempo”.

Prima di dedicarsi a tempo pieno al Festival, Claudio Baglioni dovrà completare la prima parte del tour (la seconda in primavera), che prevede 30 concerti in 36 giorni.

Cosa ne pensate di questa ambiziosa idea di Claudio Baglioni?

Articoli Correlati