Beyoncé: la traduzione della lettera a Nelson Mandela

di Alberto Muraro

Il prossimo 2 dicembre a Johannesburg si terrà l’edizione 2018 del Global Citizen Festival, un evento benefico nato nel 2012 che mira a combattere la povertà e le guerre nel mondo, con un particolare occhio di riguardo ad un continente bellissimo e complesso come l’Africa. Fra le star invitate al concerto, oltre ai Coldplay (in veste “Los Unidades“) ci sarà anche Beyoncé, che tornerà ad esibirsi sul palco insieme al marito Jay-Z.

 

Per l’occasione, Beyoncé ha deciso di scrivere una lettera al compianto Nelson Mandela, storico politico e attivista sudafricano, presidente del Sudafrica dal 1994 al 1999 e per anni in lotta contro l’apartheid. Nel 2018 si festeggiano infatti i 100 anni dalla nascita di questo straordinario personagigo.

Qui sotto trovate la lettera di Beyoncé e la relativa traduzione.

Caro Madiba,

la prima volta che ti ho conosciuto è stato al concerto benefico 46664 a Cape Town e l’impatto che hai avuto sulla mia vita si fa sentire ogni giorno. La tua gentilezza e gratitudine per ogni esperienza, e la tua capacità di perdonare sono lezioni che ho imparato e che passerò ai miei tre figli. La mia intera famiglia prova un enorme rispetto per te.

Per me è un grande onore viaggiare in Sud Africa questa settimana per celebrare i tuoi sforzi per trovare una soluzione a così tante ingiustizie. Sei stato un combattente strategico, un attivista cocciuto, e un leader amato e carismatico. La tua visione della dignità per i diritti umani, per la pace e per un Sudafrica libero dal razzismo e dall’apartheid, ci permette di trasformare i sogni in realtà.

Mi ricordo quella camminata che ho fatto con te verso la prigione di Robben Island dove hai passato 18 dei tuoi 27 anni di prigionia. Mi ricordo i tuoi passi misurati ma decisi mentre raccontavi le storie dei sacrifici, della fatica e della tua resilienza. Camminavi sorridendo ad una folla di artisti e i loro ospiti, inclusa mia madre, che per prima aveva parlato a me e mia sorella del grande Mandela. In quel momento io ho davvero compreso il tuo cuore e umanità.

Hai reso possibile a tantissime persone come me di raggiungere cose prima impossibili e comprendere le nostre capacità, creando un cambiamento durevole nel mondo. Anche il minimo sforzo può cambiare la vita di tantissimi di quelli che vivono in condizioni di estrema povertà, che affrontano ingiustizie, l’indecenza del razzismo e lottano per i loro diritti di esseri umani.

Celebrando il Global Citizen Festival: Mandela 100, onorando il tuo centennale, ti prometto che abbiamo trasformato il tuo sogno nel nostro. Il tuo lavoro e i tuoi sacrifici non sono stati vani. Io renderò omaggio ad ogni momento condiviso in tua presenza e userò la lezione che ho imparato da te come stimolo di idee e soluzioni positive.

Che cosa ne pensate della lettera che Beyoncé ha scritto a Nelson Mandela?

Articoli Correlati