Vampire Diaries scompare dalla programmazione di Italia 1: problema di ascolti?

di Laura Boni

Ci risiamo! Italia 1 lancia un telefilm è poi dopo poche puntate scompare dalla programmazione… questo infausto destino questa volta è toccato a Vampire Diaries, serie televisiva sui vampiri che ha conquistato l’America. L’oggetto del contendere sono come sempre gli ascolti: il telefilm ha ottenuto un risultato di share bassissimo e sicuramente non gradito ai dirigenti Mediaset. Il sito Antoniogenna.net riporta i dati Auditel di mercoledì scorso in cui sono andati in onda gli ultimi tre episodi (clicca qui per il riassunto delle puntate) e mostra che:

“ancora malissimo, con una media di appena 1,1 milioni di spettatori (e share inferiore al 5%) per l’ultimo appuntamento con tre episodi inediti della prima stagione della serie di Italia 1 The Vampire Diaries con Nina Dobrev e Ian Somerhalder – i 10 episodi rimanenti della prima stagione attendono ora una collocazione ancora non decisa.” (Fonte Antoniogenna.net)

Perchè?

Quello che ci si chiede è il perchè una serie tv che oltre oceano fa ascolti da record quando arriva sulla televisione generalista italiana fa fiasco? I motivi dietro questo fenomeno, già verificatosi tra l’altro con Gossip Girl, possono essere tanti; si può incolpare la cattiva programmazione: Vampire diaries è andato in onda per un mesetto durante le vacanze di Natale, quindi quando i giovani escono con gli amici piuttosto che stare a casa a vedere la Tv e con tre episodi alla volta. Il che significa un appuntamento di tre ore, che anche per i più affezionati è una bella impresa da guardare. Ma il motivo principale potrebbe essere che nessuno ha guardato Vampire Diaries su italia 1 perchè la prima serie l’anno già vista tutti! O almeno tutti coloro che amano il genere ed erano interessati a vederla.

Internet viene prima

E’ inutile negarlo ormai la maggior parte dei giovani le serie tv le guardano su internet, meglio se in inglese, sottotitolate e pochi giorni dopo la messa in onda america. Perchè aspettare un anno che la tv italiana si svegli ed importi i telefilm più belli quando tantissimi siti ormai le rendono disponibili?! e poi su internet si possono vedere all’orario che vuole e dove vuoi e senza pubblicità! Inoltre molte serie, tra cui Vampire Diaries e  il nuovo acquisto Mediaset Glee, sono già stati trasmessi dalle tv via cavo, in particolare Mediaset Premium per gli affascinanti vampiri e Fox su Sky per Glee; quindi tutti gli spettatori della televisione a pagamento hanno già avuto la possibilità di vedere gli episodi. E a conti fatti chi rimane fuori?! I pochi, anzi a vedere dallo share i pochissimi, che non guardano le serie su internet e non hanno la tv via cavo e che non avevano altra possibilità che guardarlo con un anno di ritardo su Italia 1.

Futuro?

Per ora la prima stagione di Vampire Diaries è stata sospesa senza preavviso e sostituita con altri due telefilm di casa Mediaset: secondo la guida di TV Sorrisi e Canzoni al posto della serie di Kevin Williamson, infatti,  Italia1  sceglie di andare sul sicuro mandando in onda Csi: New York alle 21 e  in seconda serata la seconda stagione di Fringe. Quando e se la rete avrà intenzione di riprendere a trasmettere le avventure dei fratelli Salvatore, ancora non si sa… Ora aspettiamo al varco il risultato di ascolto di Glee che va in onda tutti i giorni alle 19:15 (fascia oraria sicuramente più favorevole, in quanto trova tutti i telespettatori in coda a Studio Aperto e molte famiglie a tavola per la cena).

Cosa ne pensate della cancellazione di Vampire Diaries?

Articoli Correlati