Vampire Diaries: Ian Somerhalder rivela la sua scena più difficile da recitare

di Alice Giusti

Ian Somerhalder è uno dei pilastri portanti di Vampire Diaries: non solo interpreta da sette stagioni il vampiro più amato della tv, ma ha anche diretto due episodi della serie e ora… scrive sul blog della showrunner Julie Plec al suo posto! Nel suo intervento l’affascinante attore ha risposto a molte domande delle fan, svelando anche qual è stata la scena più difficile da recitare in assoluto!

Gli appassionatissimi di Vampire Diaries sapranno che Julie Plec tiene una sorta di diario online sul sito Entertainment Weekly, che aggiorna dopo la messa in onda di ogni puntata, svelando piccoli retroscena e i motivi che hanno portato a optare per un determinato tipo di storyline. Dal momento che l’ultima puntata trasmessa – la 7×16 dal titolo Days of Future Past – è stata diretta da Ian, la produttrice esecutiva ha deciso di far scrivere la pagina all’attore. Prima di passare a lui la parola, però, ha voluto scusarsi con chi si fosse offeso per la morte di Nora e Mary Louise in quanto coppia lesbica: negli ultimi giorni, infatti, si è iniziato molto a discutere sulla fine tragica che statisticamente tocca alla maggior parte delle coppie LGBT del piccolo schermo e la Plec ha tenuto a sottolineare che la sua scelta non aveva niente a che fare con questa componente, ma solo con il corso naturale della storia che voleva raccontare.

nora-louise-vampire-diaries

Passando alla pagina di diario del nostro Ian Somerhalder, il 37enne ha analizzato la sua seconda esperienza come regista: rispetto alla prima puntata che aveva diretto, la 6×16, Days of the Future Past “era più complessa, con un maggior numero di storie all’interno, costruite contemporaneamente in un continuo crescendo, ma che terminavano all’improvviso in tragedia con la scoperta che il nostro eroe [Stefan], finito nella Pietra della Fenice, non potrà più essere riportato fuori”. Dopo aver spiegato la sua avventura e aver ringraziato tutta la troupe e i fan, l’attore ha deciso di rispondere ad alcune domande rivoltegli su Twitter. Come sempre, Ian non ha perso l’occasione per tessere le lodi alla moglie (quanto sarà fortunata Nicki Reed?!): “Come trovo il tempo di fare l’attore, il regista e il direttore di ISF? Bella domanda! Ho la migliore partner del mondo che continua a farmi andare avanti! La mia bellissima moglie si assicura che io dorma, non mangi cibi OGM, faccia esercizio, sia felice e in salute”.

Tuttavia, la domanda più interessante è stata quella di un utente che ha chiesto quale fosse stata per Ian la scena più difficile da recitare in Vampire Diaries. La risposta? L’episodio 14 della seconda stagione. È quando Damon se ne sta sdraiato in mezzo alla strada e una ragazza, Jessica, si avvicina. Lei scende dall’auto e si trova davanti questa scena particolare, cioè un uomo sdraiato per strada mentre beve dalla sua fiaschetta… lui è cosi sconvolto, gli manca essere umano, ma non può rivelare a nessuno i suoi veri sentimenti, così la uccide. La seconda scena più difficile invece è stata nell’episodio 10 di questa stagione quando Demon [intrappolato nel mondo infernale della Pietra della Fenice] dice a sua madre che le vuole bene e che le dispiace! Wow, che bellissime scene!”

damon vampire diaries-scena-più-difficile

In attesa di scoprire se Damon riuscirà a salvare suo fratello Stefan, rinunciando anche al suo egoismo e alla sua codardia, possiamo cogliere l’occasione per riguardarci questi momenti sofferti ma amati dal nostro beniamino.

Qual è la vostra scena preferita con protagonista Ian Somerhalder?

Articoli Correlati