Una corsa che vale mille miglia

di admin

Era il 1927 quando i primi partecipanti si iscrissero a questa ormai leggendaria gara automobilistica da Brescia a Roma e ritorno, percorrendo 1.600 km, corrispondenti a circa mille miglia.L’idea della corsa partì da quattro amici appassionati di motori dell’Automobile Club di Brescia. La città aveva perso la possibilità di ospitare il Gran Premio d’Italia e, in risposta, fu creato questo percorso che richiamò subito l’attenzione dei più grandi piloti e di importanti personaggi pubblici del tempo. La prima Mille Miglia fu vinta da Ferdinando Minoia e Giuseppe Morandi che completarono il percorso in 21 ore, 4 minuti e 48 secondi, alla media di 77 km/h suscitando lo stupore generale perché nessuno avrebbe mai pensato, al’epoca, che un’auto potesse raggiungere una tale velocità. Abituate alle Ferrari di oggi fa un certo effetto, vero?

La velocità? Un rischio mortale
Dieci anni più tardi, un incidente cambio per sempre il destino della mitica gara. In provincia di Mantova, il pilota spagnolo Alfonso de Portago e il giornalista Edmund Gurner Nelson, persero la vita uscendo di strada per lo scoppio di un pneumatico. Il tragico episodio provocò la morte anche di nove spettatori, tra cui cinque bambini, e il governo italiano decretò la fine delle corse su strada aperta. Gli organizzatori dovettero trasformare la Mille Miglia in una gara di regolarità, cioè una gara basata su tempi prestabiliti per percorrere determinati percorsi. Per celebrare il 50° anniversario della corsa che nonostante tutto era riuscita a sopravvivere, fu organizzata una rievocazione riservata a vetture storiche che, visto il grande successo divenne un appuntamento annuale.

Ottant’anni dopo
L’edizione 2009 si svolgerà a metà maggio. Il 13, i partecipanti si troveranno a Brescia e, il giorno dopo, partiranno alla volta di Ferrara.  All’alba del quarto giorno, i piloti lasceranno Roma e arriveranno a Brescia dove si svolgeranno le premiazioni. Il percorso attraverserà parte del Nord e del Centro e alcune delle più belle città italiane. Toccherà il Veneto, l’Emilia – Romagna, la Repubblica di San Marino, l’Umbria, il Lazio, la Toscana per poi tornare in Lombardia.

Una passione irrefrenabile
Il mito della Mille Miglia è davvero molto diffuso. Ogni anno partecipano tantissimi stranieri fin dalle  primissime edizioni e ci sono gare dedicate a questa storica competizione italiana in tuttoil mondo, come la “Festa Mille Miglia” in Giappone (vinta, tra l’altro, nel 2008 da un’italianissima Alfa Romeo), la “California Mille”, appena disputata negli USA e la “Mil Millas” in Argentina. Questa è davvero “la corsa più bella del mondo”.

Per sapere la Mille Miglia passerà nella vostra città e a che ora, visitate il sito ufficiale www.1000miglia.eu Pronte? Via!!!

Articoli Correlati