Vacanze a Minorca: cosa vedere, cosa fare e quando andare

di Laura Boni

L’arcipelago delle Baleari è un’occasione fantastica per potervi dedicare al divertimento più sfrenato del mondo: se avete intenzione di darvi alla pazza gioia, isole come Maiorca e Ibiza rappresentano il top! Eppure, le isole Baleari non sono solo queste due: ci sono alternative come Minorca che, spesso, non vengono considerate come meriterebbero.

Per una vacanza che sappia pescare a piene mani da tutti i vantaggi delle altre isole, aggiungendone anche altri, la risposta al dubbio è una sola: Minorca! Per quale motivo? Perché semplicemente stiamo parlando di una località lasciata in pace dal turismo di massa, ma impreziosita da spiagge incredibili (le più belle delle Baleari). Cosa vedere, cosa fare e quando andare a Minorca, quindi?

Minorca: l’isola del relax e del silenzio

Minorca è stata ribattezzata “L’isola della calma”, e questa etichetta non è certo frutto del caso! In questa località, infatti, il silenzio e la quiete la fanno da padroni: è impossibile rimanere “imbottigliati” nella calca turistica tipica di Ibiza e, nonostante le sue dimensioni ridotte, comunque non mancano le occasioni per divertirsi. Quali sono le sue caratteristiche principali?

Intanto la calma che regna assoluta sui suoi magnifici litorali, ma anche la bellezza dei suoi paesaggi, contraddistinti da un aspetto prettamente lagunare. Poi, essendo molto piccola, basta un singolo viaggio per scoprirne ogni angoletto nascosto: soprattutto per via della vicinanza delle varie calette, ideale per le appassionate di trekking. Infine, a Minorca non mancano nemmeno i pub, i locali, le feste e chiaramente le discoteche: alcune scavate persino nella roccia viva!

Quando andare a Minorca?

Il clima di Minorca, proprio come accade con le Canarie, è di natura prettamente mediterranea: questo significa che l’estate si rivela particolarmente calda e afosa, oltre che enormemente affollata dai turisti. Ecco perché il consiglio è di organizzare una vacanza presso quest’isola delle Baleari in primavera: il periodo migliore per godere delle sue bellezze senza stress!

Inoltre, è proprio in questa stagione che si trovano tantissime offerte per l’alloggio, al contrario di mesi come luglio e agosto: per esempio, la catena Barcelò offre diverse occasioni per alloggiare presso i suoi hotel a Minorca in primavera. Così potrete godervi il suo sole, il suo mare e la sua natura incontaminata spendendo meno!

Cosa vedere e cosa fare a Minorca?

In primo luogo le spiagge, sicuramente al centro delle vostre mire: qui avrete l’occasione di frequentare litorali imperdibili come San Bou e Cala Mesquida, insieme alla famosa Cala Blanca! Andando oltre le spiagge, invece, potreste visitare il parco naturale di Albufera des Grau, reso affascinante dalle sue piccole isole che animano questa laguna meravigliosa.

Poi, non dovreste per nulla al mondo rinunciare ad una visita al Monte Toro: un santuario che vi catturerà anche se non siete religiose, dato l’incredibile panorama dell’intera Minorca! Se invece volete calarvi nel cuore delle tradizioni minorchine, ecco il mercato dell’artigianato di Plaza Explanada, insieme al mistico sito archeologico di Naveta des Tudons. Da non perdere nemmeno il Park Aquarok e il Cammino dei Cavalli, da percorrere in groppa ad un quadrupede, a piedi o in bici!

Articoli Correlati