Teen Wolf – riassunto dell’episodio 6×17 #Werewolves of London

di Francesca Leonzi

L’episodio 6×17 di Teen Wolf si apre in un luogo diverso da quello che conosciamo.

Siamo a Londra e troviamo Ethan al telefono, che chiama il suo fidanzato e gli chiede che fine abbia fatto. Sono in ritardo per uno spettacolo, che avevano deciso di vedere per il loro anniversario.

Dopo diverse telefonate, scopriamo che Jackson non poteva essere puntuale perché è stato attaccato da un gruppo di cacciatori, che legato, lo trascinano a casa.

Capiamo che i due sono stati inviati da Gerard Argent ma i nostri lupi hanno la meglio e li mettono ko! Riescono a farsi dire chi è il loro mandante e dove si trova.

Nel frattempo, a Beacon Hills, Scott aspetta nell’atrio dell’ospedale notizie di sua madre! É Melissa ad essere stata colpita da un proiettile (abbiamo visto l’attacco visto nello scorso episodio), ora è sotto i ferri ma si riprenderà!

La donna si sveglia e incontra, finalmente, suo figlio, poco prima che il sedativo faccia effetto e possa riposare dopo l’intervento.

Melissa dice a Scott di non sentirti in colpa per l’accaduto e lo esorta a combattere e a non scappare.

 

Anche suo padre, Mason e Lydia sono stati colpiti ma non sono in pericolo: lo sceriffo Stilinski, quindi, comunica al nostro Alpha che ci saranno due agenti di sorveglianza a casa sua, notte e giorno.

Scott comunica a Malia, il suo piano: è pronto a contrattaccare e hanno bisogno di un esercito per farlo. Il ragazzo, contatta una vecchia conoscenza, Deucalion, che però non vuole più combattere. In compenso, però, l’uomo si offre come guida e la sua prima indicazione è: abbassare gli standard nella ricerca degli alleati.

Lo sceriffo interroga la Monroe, che nega tutto ma le telecamere l’hanno ripresa la sera dell’attacco. Le chiede spiegazioni sulla morte di uno studente, una creatura chiamata Kanima e su altre vittime ritrovate nei giorni precedenti. L’uomo cerca di trovare un punto d’incontro con la donna per fermare tutta questa violenza ma trova un muro: lo accusa di essere inutile, di non riuscire a fermare tutto questo nella sua contea.

La donna prende il comando della stazione: Stilinski è costretto a lasciare l’incarico e abbandona i suoi (ex) uomini. Il padre di Stiles, però, è convinto che Scott ce la farà.

Nel frattempo Liam, ormai sempre più preso da attacchi di rabbia, cerca di capire da Gabe chi ha organizzato l’attacco a casa di Scott e anche questa volta Theo arriva a fermarlo, prima che possa ucciderlo per davvero.

Il ragazzo, svela la presenza di altri corpi che hanno il volto della paura stampato. Svela che tutto questo è stato guidato da Aaron, voleva vedere se fossero esseri sovrannaturali e quindi buoni per ospitare l’altra metà della terribile creatura. Liam e Theo, quindi, capiscono che è lui la metà dell’Anik-ite!!!

Lydia, in ospedale ha una nuova premonizione. Vediamo la ragazza uscire dalla stanza dell’ospedale ma l’intera struttura è sommersa dal gelo. La Banshee entra nella stanza dove c’era il corpo dell’uomo senza volto e continua a vagare.

Malia e Scott incontrano Peter Hale e provano ad “arruolarlo”. L’uomo dice a Scott che non riuscirà a vincere Gerard se non è disposto ad uccidere.

Sul punto di andare via, Malia fa un ultimo tentativo per convincere suo padre ad aiutarli: la ragazza gli permette di entrare nei scuoi ricordi e Peter si rende conto della grande minaccia della città, l’Anuk-ite. La creatura che crea e si nutre di paura e sta colpendo i cacciatori che puntano di uccidere tutti.

Malia e Scott, più uniti che mai, vanno alla ricerca dell’Anuk-ite e sentono la sua presenza in una casa abbandonata. Dopo aver fatto la macabra scoperta di alcuni corpi, incontrano Lydia in camice di ospedale, che dice che a guidarla lì è stato Halwyn, l’hellhound ucciso nel primo episodio.

Per il branco inizia una corsa contro il tempo: devono trovare l’altra parte dell’Ank-ite, prima che si unisca ad Aaron. Se i due dovessero fondersi, non ci sarebbe nulla di buono.

Dopo che i cacciatori hanno fatto saltare la sua auto, Peter Hale decide di unirsi al gruppo e far partire la sua vendetta!

 

 

Entrando nei suoi ricordi, ha capito che la figlia è molto presa da Scott e non vuole che si innamori di un uomo morto, perché è quello che sta rischiando il nostro Alpha!

Ethan e Jackson fanno il loro ritorno a Beacon Hills: i due si imbattono nella Monroe e le chiedono dove si trovi Scott. La donna, per tutta risposta, li tiene sotto tortura e chiede cosa vogliano da lui.

Come se la caveranno i due nel prossimo episodio di Teen Wolf?

Vi è piaciuta la puntata 6×17 di Teen Wolf?

Articoli Correlati