Mosquito: lo senti solo se sei minorenne

di admin

Immaginate di essere con i vostri amici "in piazzetta", nel vostro solito luogo di ritrovo del sabato sera. Improvvisamente cominciate a sentire uno strano fastidio, che fa venire il mal di testa.
Ecco che qualcuno propone di spostarsi, di andare "da qualche parte" lontano da li.
E in pochi minuti la piazzetta si è liberata.

Siete stati vittime di Mosquito, un dispositivo sonoro recentemente messo in commercio in alcuni paesi della comunità europea (e acquistabile legalmente anche in Italia), che emette un suono estremamente fastidioso e dannoso per i timpani, ma solo di chi ha orecchie molto giovani. L’emissione avviene infatti a una frequenza di circa 17 mila hertz, udibile soprattutto dagli under 25: per questo  lo strumento viene utilizzato da  negozianti e  abitanti di case nei pressi dei luoghi frequentati da giovani.

Suoneria
Si tratta dello stesso segnale utilizzato da molti come suoneria telefonica a scuola, per non far sentire le attività del tuo cell al prof che sta facendo lezione, ma attenzione: può essere usato contro di te!

ASCOLTA MOSQUITO

I dati
Mosquito è già stato acquistato da 3500 persone in Gran Bretagna, dove il dispositivo viene prodotto, ma le ordinazioni sono in aumento anche in Francia e in Svizzera.
A Tolosa, dove si trova un altro stabilimento che produce Mosquito, il prodotto viene pubblicizzato come un sistema per "addolcire i comportamenti" e per migliorare la qualità della vita, e viene venduto tramite il web al prezzo di 1200 euro.

L’appello: un apparecchio nocivo
L’uso dell’apparecchio è stato denunciato come nocivo per l’udito dei minori, dopo il caso avvenuto a Liegi, che ha scatenato l’intervento del ministro belga per la Gioventù in Belgio Marc Tarabella: "L’apparecchio – racconta Tarabella – era stato installato fuori da una banca per evitare che gruppi di giovani vi si riunissero di fronte, ma il suono raggiungeva anche una fermata di bus poco distante, colpendo tutti i ragazzi e i bambini presenti. Uno di loro è tornato a casa stordito e con un forte mal di testa e sua madre ha denunciato il fatto"

Mosquito potrebbe essere molto dannoso per il nostro udito: "Alcuni medici hanno detto che il dispositivo potrebbe arrecare seri danni all’udito – spiega ancora il ministro Belga – ma accanto a questo rischio c’è una questione di principio che interessa la libertà di circolazione e di associazione dei giovani, perciò è necessario fare il possibile per vietare la commercializzazione e utilizzazione dell’apparecchio".

Cosa fare?
L’UE si sta occupando del caso Mosquito per trovare un accordo tra tutti gli stati membri sulla messa fuori commercio dell’apparecchio: se, infatti, l’operazione di smantellamento della produzione avvenisse solo in uno o in alcuni paesi, si violerebbero le regole del mercato intereuropeo, e sarebbe possibile reprerire Mosquito in un qualsiasi altro paese membro che non ne vieta il commercio.

La raccolta firme dei ragazzi belgi
In attesa che le istituzioni si muovano un gruppo di ragazzi belgi dell’Ong di difesa della democrazia ‘Territoires de la memoire’, portano avanti una protesta tramite il sito www. trianglerouge. be/mosquito, ottenendo più di 8.000 firme per abolire Mosquito. Ora caldeggiano la collaborazione dei giovani di tutti i paese dell’UE, allo scopo di impedire il commercio un sistema "inaccettabile, che viola i diritti fondamentali e finisce per considerare tutti i giovani come parassiti, anche quelli che non creano alcun problema".

Non dimentichiamo che strumenti simili a Mosquito vengono utilizzati per cacciare storni e animali considerati fastidiosi.. non possiamp farci trattare così!

Articoli Correlati