Micro bag: le mini borse che stanno spopolando quest’anno

di admin

Un fenomeno che negli ultimi anni sta colpendo la categoria borse, è quello che le vede ridursi, fino ad arrivare alle cosiddette micro bag.

Se i cellulari sembrano diventare di anno in anno sempre più grandi, le borse che devono contenerli si fanno sempre più piccole, a partire dai più rinomati brand che propongono le loro iconic bag in versione ridotta.

Sarà quindi facile e decisamente meno dispendioso trovare il bauletto di Louis Vuitton in versione minion, l’antigona di Givenchy, la monster baguette clutch di Fendi, o ancora la lock bag di Valentino.

Una foto pubblicata da wida budiman (@nyonyahwida) in data:

Effettivamente, la praticità non è esattamente il punto forte di queste borse, che riescono a contenere comodamente solo telefono e porta documenti.

Un’idea che arriva direttamente dalla sfilata di Celine è quella di legare la micro bag ad una borsa più grande, in modo da avere sempre a portata di mano gli oggetti che utilizzate di più.

Un’altra ispirazione molto originale l’abbiamo vista in passerella da Givenchy dove la micro bag si trasforma in gioiello e viene  portata al collo grazie alla catena in tartarugato molto elegante e di grande effetto.

Una foto pubblicata da GIVENCHY (@givenchyofficial) in data:

Louis Vuitton sembra essere il più realista fra tutti i brand e crea una cover per Iphone in alluminio che richiama soltanto le borse che l’hanno reso famoso in tutto il mondo, non pretendendo di chiamarla micro bag anche se, pure in questo caso, non dovrebbero esserci problemi ad infilare qualche carta di credito e l’abbonamento alla biblioteca.

Al di là del lato pratico, dobbiamo riconoscere che le micro bag sono un accessorio che impreziosisce qualsiasi outfit, diventendo quasi un gioiello versione oversize.

Voi riuscireste a far entrare tutto quel che vi serve in una micro bag?

 

Articoli Correlati