Le Top 10 del decennio secondo Rockol

di Alice Ziveri

Rockol celebra la fine del primo decennio degli anni 2000 con una classifica del meglio e peggio della musica.
Dopo un referendum che ha ricevuto più di 100.000 voti (fra quelli online e le schede compilate presso gli store FNAC), ecco la classifica voluta dai musicomani  di tutta Italia.
Ogni categoria è suddivisa in artisti nazionali e internazionali, fra sorprese e conferme. Rivelazioni del decennio sono Tiziano Ferro e Lady Gaga, che curiosamente si trova anche al secondo posto dei più grandi bluff. Categoria quest’ultima che invece vede in testa Tokio Hotel e Marco Carta. Per rimanere nel negativo, fra le peggiori delusioni si legge anche il nome di Micheal Jackson.
Trionfo in diverse categorie, invece, per Radiohead, Pearl Jam, Arcade Fire e Colplay. Medaglia d’oro per la resurrezione dei Take That e fascia di mister più sexy/cool per Marco Mengoni, seguito a ruota dal suo mentore x-facotriano Morgan.

Ma ecco la lista di tutti i vincitori.

SEZIONE ITALIANA
Miglior album del decennio: “Safari” (Jovanotti)
Miglior canzone del decennio: “Luce (tramonti a nordest)” (Elisa)
Miglior artista del decennio: Elio e le Storie Tese
Miglior artista live del decennio: Amiche per l’Abruzzo
Artista rivelazione del decennio: Tiziano Ferro
Miglior cover version del decennio: “Io canto” (Laura Pausini)
Artista più sexy/cool del decennio: Marco Mengoni
Il più grande bluff del decennio: Marco Carta
La peggior delusione del decennio: Omar Pedrini
La più sorprendente resurrezione del decennio: Litfiba

SEZIONE INTERNAZIONALE
Miglior album del decennio: “American idiot” (Green Day)
Miglior canzone del decennio: “Clocks” (Coldplay)
Miglior artista del decennio: Coldplay
Miglior artista live del decennio: Madonna
Artista rivelazione del decennio: Lady Gaga
Miglior cover version del decennio: “Lady Marmalade” (Christina Aguilera / Lil’ Kim / Pink / Mya)
Artista più sexy/cool del decennio: Beyoncé Knowles
Il più grande bluff del decennio: Tokio Hotel
La peggior delusione del decennio: Amy Winehouse
La più sorprendente resurrezione del decennio: Take That

CATEGORIA EXTRA
l’innovazione tecnologica del decennio: Facebook


Articoli Correlati