Laura e Paola: Elio e le Storie Tese e la versione compressa de La Solitudine (VIDEO!)

di Alberto Muraro

La terza e ultima puntata di Laura e Paola, lo spettacolo di Rai Uno condotto da Laura Pausini e Paola Cortellesi, si è concluso magistralmente con l’ennesimo momento esilarante: poiché fra gli ospiti della puntata c’erano anche Elio e le storie tese avremmo in effetti dovuto aspettarci delle sorprese geniali, che sono arrivate puntuali come la pioggia a Pasquetta!

Nello specifico, per concludere la trasmissione, considerato il poco tempo a disposizione, Elio ha ben deciso di cantare il pezzo più celebre di tuta la carriera di Laura Pausini, La solitudine, in versione compressa, accelerando il ritmo del testo e riuscendo così a sfruttare gli ultimi minuti disponibili del programma. Il risultato finale? Geniale, scontato dirlo, anche perché i telespettatori hanno potuto cimentarsi nell’interpretazione del brano in versione “speed” grazie ai sottotitoli presenti, un po’ come se si fosse trattato di un karaoke.

Qui sotto trovate dunque la fantastica versione compressa de La solitudine ad opera di Elio e le storiese tese andata in onda nella terza puntata di Laura e Paola: in basso trovate il testo completo, ci proverete anche voi? LOL!

 

Testo

Marco se n’è andato e non ritorna più
Il treno delle 7:30 senza lui
È un cuore di metallo senza l’anima
Nel freddo del mattino grigio di cittàA scuola il banco è vuoto, Marco è dentro me
È dolce il suo respiro fra i pensieri miei
Distanze enormi sembrano dividerci
Ma il cuore batte forte dentro meChissà se tu mi penserai
Se con i tuoi non parli mai
Se ti nascondi come me
Sfuggi gli sguardi e te ne staiRinchiuso in camera e non vuoi mangiare
Stringi forte al te il cuscino
Piangi non lo sai
Quanto altro male ti farà la solitudineMarco nel mio diario ho una fotografia
Hai gli occhi di bambino un poco timido
La stringo forte al cuore e sento che ci sei
Fra i compiti d’inglese e matematicaTuo padre e suoi consigli che monotonia
Lui col suo lavoro ti ha portato via
Di certo il tuo parere non l’ha chiesto mai
Ha detto un giorno tu mi capirai

Chissà se tu mi penserai
Se con gli amici parlerai
Per non soffrire più per me
Ma non è facile lo sai

A scuola non ne posso più
E i pomeriggi senza te
Studiare è inutile tutte le idee
Si affollano su te

Non è possibile dividere
La vita di noi due
Ti prego aspettami amore mio
Ma illuderti non so

La solitudine fra noi
Questo silenzio dentro me
È l’inquietudine di vivere
La vita senza te

Ti prego aspettami perché
Non posso stare senza te
Non è possibile dividere
La storia di noi due

La solitudine fra noi
Questo silenzio dentro me
È l’inquietudine di vivere
La vita senza te

Ti prego aspettami perché
Non posso stare senza te
Non è possibile dividere
La storia di noi due

La solitudine…

Articoli Correlati