Il Collegio 3: l’alunno Evan Nestola espulso dal docu-reality

di Giovanna Codella
Il collegio evan nestola

Nella scorsa puntata abbiamo visto quattro alunni de Il Collegio 3 radersi i capelli durante la notte e di nascosto. I quattro studenti in questione erano Evan Nestola, Gabriele De Chiara, Matias Caviglia e  Francesco Michael Gambuzza.

In questa puntata, i quattro ragazzi, dopo essere stati scoperti da Sorvegliante, vengono convocati dal Preside del Collegio Convitto di Celana. Mentre Matias e Francesco se la cavano con un rimprovero, per Evan e Gabriele le cose si mettono davvero male.

Il Preside è infatti convinto che Gabriele sia la mente del misfatto, mentre Evan il braccio. Ma la testa rasata in malo modo di quest’ultimo ha irreparabilmente infranto il decoro del Collegio. Se Evan restasse sarebbe un pessimo esempio per tutti gli altri alunni, perciò il Preside decreta la sua espulsione con effetto immediato.

Il  quindicenne milanese non ribatte, ma va via prima che il Preside abbia finito di parlare togliendo immediatamente la divisa.  Per lui c’è tanta rabbia e malinconia per il legame che stava nascendo con gli altri ragazzi, soprattutto con Michael.

Gabriele, invece, è già la seconda volta che viene colto in flagranza di reato senza ammettere apertamente di esserne lui il principale artefice.  Il Preside decide di tirarla per le lunghe proprio come fa lui: rimarrà 3 giorni in isolamento e trascriverà 30 volte una filastrocca intitolata La Tartaruga.

Da parte degli altri c’è tanto dispiacere per la partenza di Evan, soprattutto da parte di Giulia che dichiara “Con i capelli tagliati sta bene uguale, se solo fosse più alto…”.

E voi cosa ne pensate dell’espulsione da Il Collegio 3 di Evan Nestola?

Articoli Correlati