Harry Potter e i doni della morte: negli Stati Uniti il film sarà vietato ai minori di 13 anni

di Laura Boni

Uno dei film più attesi dell’anno, Harry Potter e i Doni della Morte, ha ricevuto la censura e negli Stati Uniti sarà vietato ai minori di tredici anni. Il motivo del divieto sarebbe da ricercare in “alcune scene che sono fortemente violente e spaventose”. Il film sarà nelle sale il 19 Novembre 2010.

Occhio alla censura

La pellicola sicuramente sarà piena di azione e combattimenti tra le forze del bene e il malefico Valdemort e i Mangiamorte. Le scene con alto tasso di violenza citate dalla spiegazione della Motion Picture Association of America probabilmente si riferiscono ai fotogrammi in cui Hermione viene torturata. Questa non è la prima volta perchè sia Harry Potter e Il Calice di Fuoco che  L’Ordine della Fenice erano stati vietati ai minori; in Italia, come è stato per i precedenti episodi della saga, il film probabilmente non sarà vietato.

La scena incriminata

Il regista David Yates ha parlato in una recente intervista delle scene che sono state considerate violente: "Nella scena di tortura con Hermione e Bellatrix, Emma (Watson) ha dato tutta se stessa nella parte. Ci sono stati dei momenti in cui la sua recitazione era così vera che ci siamo anche dimenticati che stava recitando. Inoltre le urla che le uscivano dalla gola erano così spaventose. È stato tutto così orribilmente realistico ma anche davvero interessante." Censura o meno tutte queste indiscrezioni rendono il pubblico ancora più impaziente di vedere il risultato finale…

Articoli Correlati