Enrico Nigiotti: Amici 2010 è solo un punto di partenza

di admin

L’abbiamo conosciuto come l’anima rock della nona edizione di Amici di Maria De Filippi, Enrico Nigiotti, il cantante livornese, ora è pronto per presentare al pubblico il suo EP intitolato proprio EnricoNigiotti. Da domani infatti parte il tour acustico negli store Mondadori di tutta Italia, Enrico canterà, con arraggiamenti ad hoc, le canzoni contenute nell’EP per tutti i suoi fan. Siamo riusciti a far due chiacchere con lui, ci ha raccontato la sua esperienza ad Amici, le importanti collaborazioni all’interno del disco e i suoi sogni ancora da realizzare.

L’intervista

Per prima cosa volevo chiederti perchè hai scelto il tuo nome e cognome come titolo dell’EP. Forse perchè ti rappresenta in tutto e per tutto?
Rappresentarmi proprio del tutto dire di no, però diciamo che non avevo un titolo ed ho pensato che questo, il mio nome e cognome, fossero i più adatti per il mio primo EP. In fondo è questo per me solo un punto di partenza.

Libera nel mondo è scritta da Tricarico, Mostrami il tuo sogno da Gianluca Grignani, hai avuto modo di conoscerli di persona?
Grignani si, Tricarico non ancora ma spero di potergli stringere la mano presto visto che lavoriamo per la stessa casa discografica.

Quanto e come ti ha cambiato Amici a livello artistico?
Più che cambiato posso dire che Amici mi abbia aiutato, fare lezioni di canto ogni giorno è stata un’occasione unica, e spero ora di poter continuare a studiare. A livello di personalità direi che non mi ha cambiato per niente.

In Italia sembra che poter sfondare nel mercato discografico sia necessario partecipare ad un talent show, pensi che sia davvero obbligatorio andare ad Amici per svoltare?
E’ talmente difficile avere una visibilità con la crisi discografica che c’è oggi che passare da un reality come Amici o X Factor è farsi fare della pubblicità gratuita, è quindi abbastanza necessario al giorno d’oggi

Secondo te ha vinto il migliore in questa edizione?
Mah in realtà non so dirti se a livello artistico ha vinto davvero la migliore, possiamo dire che il pubblico ha preferito Emma. E’ la logica del programma che si basa principalmentee sul televoto, anche se secondo me hanno e abbiamo vinto tutti, in fondo siamo riusciti ad avere i contatti con le case discografiche.

Hai solo 22 anni raccontami, più che i tuoi progetti futuri, che sogni vorresti realizzare?
Vorrei vivere di musica ed avere 2 settimane libere per stare con Elena, ci vediamo solo due volte alla settimana perchè lei lavora a Roma ed io vado lì ogni volta.

Quest’estate andrai in vacanza in America per assistere al suo esordio?
Beh, spero proprio di sì!

Guarda il video di Addio di Enrico Nigiotti!

Articoli Correlati