GingerGeneration.it

Emanuele Aloia – Quando Dio ti ha inventata: testo e significato

scritto da Giovanna Codella
Notte stellata

A meno di un mese dalla pubblicazione di L’Urlo di Munch, Emanuele Aloia rilascia il nuovo brano Quando Dio ti ha inventata.

Il brano è una dichiarazione d’amore travolgente che chiede in prestito la bellezza ed il romanticismo ad alcuni dei pittori e autori delle opere più iconiche di sempre, permettendo così a Emanuele di proseguire il filone artistico iniziato con i suoi precedenti singoli.

Mesi fa scrissi una canzone, una di quelle canzoni che non è facile da definire. Ci vedo dentro tutte le sfumature della vita che forse, è l’opera d’arte più bella tra tutte quelle che avrei potuto citare. Non ha un titolo di un dipinto perché questa volta non sarebbe bastato. Dentro ci sono l’Amleto di Shakespeare, Bukowski, Chagall, Modigliani e Michelangelo che con ‘’La creazione’’ ne incarna il senso più profondo. Non so per chi io l’abbia scritta, so solo che è un brivido lungo la schiena.

Audio

Testo di Quando Dio ti ha inventata

Io ti ho cercata nell’eternità
dentro il dolore come una poesia
non pensavo che saresti arrivata
come un vaccino per la malattia
con te il tempo volava
ma vite indietro mi dava
noi ci eravamo ripresi
ma tu hai mollato la presa
e presi a pugni il cielo
una tragedia Amleto
ti avrei dato tutto
quello che sai non avevo

Mentre anneghi tra i potevi
dovevi se fossi
tutti i baci che ti ho dato
non sono più nostri
e se guardo nel passato
non ci vedo mostri
ma c’è ancora il mio profumo
sui vestiti che indossi

Non te l’ho mai detto
ma da quando siamo insieme noi
il mondo mi sembra perfetto
ma da quanto tempo
avevo dentro la mia vita il caos
ed ora io ci trovo un senso

Quando Dio ti ha inventata
probabilmente quel giorno sai
è iniziata la mia vita

Ho riconosciuto la felicità
dal rumore che tu hai fatto
quando sei arrivata
una passeggiata ma al Chagall
oppure un compleanno eppure
tu sei già invitata
ma anche da vestita
mi stravolgi i piani

Ti disegno nuda come Modigliani
ti ho incontrato un po’ per gioco
un po’ per sbaglio
di te ho amato ogni difetto
ogni dettaglio

Non te l’ho mai detto
ma da quando siamo insieme noi
il mondo mi sembra perfetto
ma da quanto tempo
avevo dentro la mia vita il caos
ed ora io ci trovo un senso

Se mai tu ti fiderai
ti darò due ali per volare
e scapperemo dalle tue paure
e ci sarà sempre sai
se mai tu ti fiderai
dammi la mano
siamo la creazione
di me lo giuro
tu ti puoi fidare

Non te l’ho mai detto
ma da quando siamo insieme noi
il mondo mi sembra perfetto
ma da quanto tempo
avevo dentro la mia vita il caos
ed ora io ci trovo un senso

Quanto Dio ti ha inventata
probabilmente quel giorno sai
è iniziata la mia vita