Dragon Ball Super: riflessioni sulla serie e le palesi incongruenze

di Marco Della Corte
Dragon Ball Super: riflessioni sulla serie e le palesi incongruenze

Dopo più di un anno di ininterrotta trasmissione settimanale in Giappone, crediamo sia d’uopo fare alcune riflessioni circa la fortunata serie di Dragon Ball Super, sequel canonico del manga originale creato da Akira Toriyama. L’annuncio di nuove avventure riguardanti Son Goku apparve, almeno inizialmente, come un vero e proprio evento storico per i fan della serie. Del resto, non è certo un segreto che una notizia simile si attendeva da quasi 20 anni, quando il 19 Novembre 1997 terminò Dragon Ball GT, con il congedo (in apparenza definitivo) di Goku che se ne andava sulla nuvola d’oro dopo tante peripezie passate. Tuttavia, siamo sicuri che questa nuova serie, il Super, sia poi così perfetta? In questo articolo vi presenteremo alcuni approfondimenti ed incongruenze.

Dragon Ball Super: il caso di Gohan

Durante la serie Z, Gohan, il figlio di Goku, si è distinto per la sua grande forza latente e per aver superato, più di una volta, il livello di combattimento del padre. Pensate, che dopo la morte di Goku avvenuta per mano di Cell, lui sarebbe dovuto divenire il nuovo protagonista del manga. Almeno così inizialmente era nell’intenzione dell’autore. Tuttavia, il figlio di Goku non era all’altezza e, seppur molto promettente,  non poteva competere col padre in quanto a carisma e simpatia.

Nonostante ciò, durante la saga di Majinbu, Gohan dimostra essere molto più forte di Goku, grazie anche al potenziamento da parte di Kaiohshin il sommo. Dopo aver acquistato una nuova forza, il giovane guerriero si sbarazza definitivamente della sua trasformazione in Super Saiyan, almeno all’apparenza. Tuttavia, ecco che nella nuova serie, il marito di Videl continua tranquillamente a trasformarsi in guerriero dai capelli dorati. Non ci sono ancora valide risposte a tale incongruenza.

Dragon Ball: il caso di Bra

La famiglia Son e la famiglia Brief (il cognome di Bulma) possono vantare diversi rampolli che sostituiranno i padri un giorno nella difesa della terra. Non parliamo solamente di Gohan, Goten e Trunks, ma anche di ragazzine come Pan e Bra. Bra è la secondogenita di Bulma e Vegeta e, secondo la storyline canonica, dovrebbe essere di qualche anno più grande della nipotina di Goku. Ma allora come mai nel Super Pan è già nata e Trunks invece non ha ancora avuto la sorellina? Altra strana anomalia che ci auguriamo venga risolta dagli “addetti ai lavori”.

Dragon Ball Super: approfondimento su Zamasu

Oramai è ufficiale: nella nuova saga del Super sono ben due i villain principali. Stiamo parlando di Black e Zamasu. Nonostante siano passati diversi mesi dall’inizio della nuova storyline, ancora non è ben comprensibile il legame che unisce il clone malvagio di Goku alla malvagia divinità. I due sono accomunati da un’aura molto simile e da un forte odio nei confronti della razza umana. Zamasu è inoltre tornato in scena e pare che i colpi da parte dei saiyan non abbiano effetto su di lui. Si pensa che il Kaiohshin del decimo universo, a differenza degli altri dei, sia immortale ed invulnerabile agli attacchi degli esseri non divini.

E voi cosa pensate al riguardo? Riuscite a dare risposte a queste strane incongruenze di Dragon Ball Super?

Articoli Correlati