Cinque consigli per diventare un ricercatore universitario

di admin

Vuoi fare il ricercatore? Non c’é più bisogno di scappare. Il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, in occasione degli Stati generali della ricerca italiana ha dato l’annuncio due giorni fa: 1600 nuovi posti per ricercatori. Tutti nel nostro Paese.  Che cosa bisogna fare per diventare un ricercatore perfetto? Ecco cinque consigli per non farsi scappare questa opportunità di futuro.

Scopri la tua passione. Molti dei ricercatori che oggi hanno fatto successo lo raccontano con molta sincerità: fin da piccoli avevano sognato di fare gli scienziati. Anche Samantha Cristoforetti la nostra astronauta italiana lo ha raccontato: da piccola voleva fare l’astronauta. Poniti dunque la domanda, confrontati con i prof e con i tuoi genitori: ti possono aiutare a far emergere i tuoi talenti. Ma il grosso del lavoro è tuo: sei tu che stai scommettendo su te stessa.

Leggi libri. C’é un’ampia letteratura sulla storia di scienza e scienziate adatta a un pubblico di giovanissimi. Vogliamo segnalarti un libro affascinante: La ragazza e il professore. Dove il prof è davvero speciale: Einstein!

Visita i laboratori. Molti laboratori di ricerca aprono le porte alle visite guidate alle scuole. Ma non solo: ogni anno in molte città d’Italia e d’Europa si tiene la notte bianca dei ricercatori. Si tratta di un evento che prevede non solo incontri di spiegazione delle scoperte scientifiche ma anche una interazione con musica e spettacolo che è un utile strumento per avvicinare i ragazzi. La fanno ogni ultima settimana di settembre. Segna in agenda!

La scienza non è una montagna da scalare. Per molti le materie scientifiche hanno sempre rappresentato un tabù: sono difficili, richiedono applicazione. Studiare è sempre complicato, soprattutto se lo si fa controvoglia. E allora se la tua passione, invece, si manifesta già quando sei giovane non lasciare che qualcuno ti distragga: i ricercatori non sono solo dei nerd fuori dal mondo. E poi vuoi mettere il fascino di Sheldon Cooper & co?

Scegli la facoltà giusta. Ultimo ma non meno importante durante l’ultimo anno delle superiori scegli la facoltà giusta: partecipa agli open day, visita le strutture. Non dimenticare, ad esempio, che i Politecnici, di Milano e Torino, per fare un esempio, continuano a sfornare talenti che tutto il mondo ci invidia!

E tu vorresti fare il ricercatore?

 

Articoli Correlati