Braccialetti Rossi: dove eravamo rimasti?

di Alessia Bisini

In attesa di vedere la prima puntata di Braccialetti Rossi 3, facciamo un salto indietro nel tempo per ricordare dove eravamo rimasti al termine della seconda stagione della fiction di Rai 1.

braccialetti rossi dove eravamo rimasti

Dopo aver scoperto di avere un tumore al cervello, Leo (Carmine Buschini) si arrende all’idea di morire e decide di farsi dimettere dall’ospedale per adempiere alle ultime volontà di Nicola, un caro amico e compagno d’ospedale di Leo. Viene seguito da Cris (Aurora Ruffino), Vale (Brando Pacitto), Toni (Pio Luigi Piscicelli) e Davide (Mirko Trovato) rivelando però le sue condizioni critiche solo a un’altra paziente dell’ospedale: Nina (Denise Tantucci).

Nina non riesce a mantenere il silenzio e confessa a Vale la gravità della malattia del leader dei Braccialetti Rossi. Il giorno dopo Leo si reca dall’amore perduto di Nicola, la quale, una volta appresa la notizia della morte del suo amato, gli mostra un punto nella scogliera in cui spargere le ceneri di Nicola. Compiuta la missione, Leo sta per partire in canoa da solo per mare aspettando la sua morte ma viene fermato dai suoi stessi amici, che si stringono intorno al leader convincendolo a tornare in ospedale a lottare per l’ennesima volta contro il cancro.

braccialetti rossi dove eravamo rimasti

Per quanto riguarda la terza stagione, la cui messa in onda è prevista per il 16 ottobre 2016. Tra le new entry di Braccialetti Rossi 3 vedremo Giorgio Marchesi nei panni di un nuovo medico, Luca Ward nei panni di un generale e Francesca Chillemi nei panni della madre di Bobo, interpretato da un’altra new entry del cast: Nicolò Bertonelli. Altri nuovi volti sono: Maria Melandri, nei panni di Margherita, la sorella maggiore di Flam; Lucia Mascino, in quelli della mamma di Nina e infine Silvia Mazzieri nei panni di Bella, la fidanzata di Vale.

Braccialetti Rossi 3 debutta questa domenica, ore 20:35, Rai 1.

Seguirete anche voi domenica sera Braccialetti Rossi 3?

Articoli Correlati