Ariana Grande: “Mac Miller era fantastico. Sono stati mesi difficili, non ricordo nulla”

di Roberta Marciano
Ariana Grande e Mac Miller

Quasi un blackout per Ariana Grande che, in una lunga intervista al magazine Vogue, ha raccontato come è stata per lei la vita dopo la scomparsa di Mac Miller. Il rapper, nonché suo migliore amico ed ex fidanzato è morto quasi un anno fa a causa di un’overdose.

Il racconto di Ariana Grande

Un duro colpo per la cantante di Thank U Next che ha vissuto uno dei momenti più bui della sua vita, come lei stessa racconta. Nell’intervista Ari ha dichiarato: “I miei amici che mi conoscono bene sanno che mi sono buttata a capofitto nella musica e che ne trovavo sollievo. Ma, se devo essere onesta, non ricordo praticamente nulla di quei mesi perché ero così ubriaca e triste. Non so come sia riuscita a comporre un album in quel periodo. Thank U Next è stato un momento di auto realizzazione. Wow, hai affrontato tutto questo adesso devi guarire da questo schifo. Ho realizzato che avevo bisogno del tempo per me stessa, da passare con me. E non potevo più rinunciarci.”.

La cantante ha poi continuato: “Stare insieme ci ha consumati, non posso di certo dire che quello che avevamo era perfetto ma… cavolo. Lui era la miglior persona al mondo, e non meritava i suoi demoni. Sono stata la colla del rapporto per tanto tempo e mi sono ritrovata a diventare sempre meno e sempre meno incollata. Stavo cominciando a fluttuare via”.

 

Cosa ne pensate delle parole di Ariana Grande su come ha affrontato la scomparsa di Mac Miller?

 

Articoli Correlati