American Horror Story – Apocalypse: recensione e trama dell’episodio 8×04

di Alberto Muraro

American Horror Story – Apocalypse è finalmente arrivato! Lo scorso 12 settembre la serie prodotta da Ryn Murphy è sbarcata su FX con il suo solito carico di sangue, omicidi e misteri. L’ottava stagione di AHS, come vi avevamo raccontato qui su GingerGeneration.it ha come tema un crossover fra Coven e Murder House e scaturisce da un’idea di fondo molto angosciante, quella del cosiddetto “inverno nucleare”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

There are few pleasures in this new world. #AHSApocalypse

Un post condiviso da American Horror Story (@ahsfx) in data:

Nel cast, troviamo tutte le glorie che già abbiamo amato nelle stagioni precedenti, più qualche succosa new entry. Fra i più amati, troviamo Sarah Paulson (la protagonista Venable), Evan Peters ed Emma Roberts. Tra i novi invece c’è l’iconica Joan Collins (Evie Gallant) e Cody Fern, che interpreta l’Anticristo.

Qui sotto trovate la trama della quarta puntata di American Horror Story 8 Apocalypse, intitolata Could it be…Satan? e la recensione della puntata su GingerGeneration.it!

 

TRAMA

In questa puntata conosciamo meglio il personaggio di Michael Langdon (Cody Fern) e la sua storia. Il giovane ragazzo viene scoperto dalla congregazione di maghi della Hawthorne School, da sempre alla ricerca di nuove potenti leve da accudire. Michael, tuttavia, si rivela essere fin da subito molto più dotato della media e della stessa commissione che lo valuta. Gli stregoni decidono così di convocare le streghe di Coven, capitanate dalla Suprema (Sarah Paulson) per verificare se il ragazzo possa essere definito, a sua volta, Supremo, e quindi diventare così il nuovo punto di riferimento della magia mondiale.

Cordelia, tuttavia, è scettica e anzi contraria alla scelta di sottoporre Michael alla prova delle 7 meraviglie, che potrebbe persino ucciderlo. Tuttavia Michael, che ha evidentemente in sé il germe della malignità, dimostra il suo potere, scioccando la stessa Suprema, riportando in vita dall’aldilà Queenie e Madisgon Montgomery (Emma Roberts).

 

RECENSIONE

Dopo tre puntate non particolarmente brillanti, finalmente un po’ di carne al fuoco. Nella puntata, Ryan Murphy alza il livello di tensione senza però esagerare con sangue e violenza. Le atmosfere dell’episodio sono dark ma non splatter e, per una volta, la puntata prosegue senza quasi sbadigli. Evidente, in ogni caso, il riferimento all’immaginario di Harry Potter e in particolare alla figura del Signore Oscuro Lord Voldemort, che con l’inquietante (e bravissimo) Cody Fern ha più di qualche punto in comune.

 

 

Che cosa ne pensate della puntata 8×04 di American Horror Story – Apocalypse?

Articoli Correlati