Alvaro Soler: Altre canzoni dopo Magia questa estate (Intervista!)

di Alberto Muraro

Questa mattina la redazione di Ginger Generation ha avuto l’occasione di scambiare quattro chiacchiere su Zoom con Alvaro Soler! L’artista, per metà spagnolo e per metà tedesco, ha pubblicato nel pieno della settimana sanremese Magia, il suo nuovo pezzo!

Clicca qui per comprare la canzone di Alvaro!

 

Magia, un nuovo brano fresco e spensierato, è anche il titolo del nuovo disco del cantante, che ha deciso di regalarci un po’ di spensieratezza dopo tanto buio.

Ecco come l’artista ha voluto commentare il significato del singolo:

“L’estate scorsa ho ricevuto tutti questi messaggi dei fan che dicevano: ‘Quest’anno è così duro, perché non pubblichi qualcosa?’ Mi hanno ricordato il motivo per cui faccio musica ed è stato molto divertente scrivere una canzone dedicata ai miei fan e ho sentito un costante bisogno di ballare durante il processo creativo. Se una canzone ti fa questo effetto, sai che  qualcosa di buono in essa. È giusto che MAGIA sia il primo singolo dopo la pausa, MAGIA sarà inoltre anche il nome dell’album previsto per l’estate 2021. Mi sono reso conto di quanto spesso usiamo questo termine per descrivere delle cose che non potremmo descrivere in altro modo. Non tutto ha bisogno di milleparole, spiegazioni o di una ragione – a volte sono le piccole cose a lasciarci sopraffatti. Le percepiamo e basta.

L’intervista ad Alvaro Soler

Alvaro, ormai lo sappiamo, viene associato da molti all’estate e alla bella stagione. Fin dai tempi de El Mismo Sol, l’artista ci ha fatto ballare con i suoi brani allegri e positivi. Ma ovviamente è molto di più di questo! Ecco come Alvaro ha comme
questa sua nomea:

Mi hanno fatto molto ridere certi messaggi della gente, ad agosto scorso. Di solito dite che mi congelate a settembre! Quindi lo scorso 29 di agosto mi scrivevano “Dai Alvaro hai ancora due giorni per fare uscire una canzone”. L’umorismo degli italiani mi fa molto ridere, mi fa tanto piacere!

E sulla magia, Alvaro ha commentato:

La magia è dovunque! La magia dopo questo periodo è tornata a vivere nelle cose più piccole come un abbraccio, come l’abbraccio che mi ha dato mia sorella dopo tanto tempo che non ci vedevamo. Ma la magia può essere anche il nostro legame, quello degli italiani e degli spagnoli, con il cibo!

Una delle cose che Alvaro ci ha anticipato è che dopo Magia ci sarà anche un altro pezzo, che accompagnerà l’uscita del disco!

Ho fatto uscire Magia la canzone in mezzo a Sanremo, e adesso il mio team sa che quando c’è Sanremo non si può fare niente in Italia! Io ho presentato Magia adesso perché mi sembrava fosse il momento giusto per pubblicarla. Non sto tanto a pensare al discorso estate/non estate. So però di certo che quando uscirà l’album ci sarà anche un’altra canzone. Spesso sai le radio non apprezzano l’uscita di un nuovo singolo se ce n’è già un altro che in concomitanza sta andando forte. Molto presto comunque uscirà questo nuovo singolo, di cui sto per girare il video a Barcellona. Sarà una sorta di proseguimento di Magia e seguirà la sua storia!

Magia, in particolare, ha un concept molto importante alle spalle:

Il video di Magia è stato girato a Berlino, anche se avrei voluto andare ai Caraibi. Per me è importante perché c’è tanta natura, c’è l’acqua, essendo nato a Barcellona per me era importante ci fossero scene sott’acqua. Tutto il concetto del disco Magia è molto legato al naturale perché mi sono resa conto che tutta la natura è venuta fuori, si è ripresa i suoi spazi durante il periodo del lockdown.

Nella nostra intervista, Alvaro ci ha anche raccontato di come è cambiato grazie alla sua carriera musicale. E il bello è che non è cambiato per nulla!

Mi sento orgoglioso di non essermi trasformato troppo come persona in questi ultimi anni. Me lo dicono spesso i miei amici. Il mio legame con loro, con i miei amici dell’università, è rimasto lo stesso. La mia forza è la mia naturalezza!

 

alvaro soler

 

E quale sarà mai la sua canzone dell’estate, visto che è considerato il re dei tormentoni?

Ce ne sono un sacco che me ne vengono in mente, però la Tortura di Alejandro Sanz e Shakira mi ricordo che l’ho sentita per la prima volta quando ero in Giappone. Mi aveva fatto sentire a casa ai tempi!

Alvaro, vi ricordiamo, sarà in tour in Italia il prossimo anno. Ecco quello che ci ha raccontato a riguardo, vista la situazione ancora molto difficile legata alla pandemia:

I tour e i concerti sono di certo l’incognita più grande, per ora. A Barcellona hanno già fatto un esperimento con i test antigenici e le mascherine al Palau San Jordi e ha funzionato. Quello che sto vedendo è che lì, dove ho un concerto confermato al 25 giugno, qualcosa si sta muovendo. Invece in Germania stiamo provando a fare dei “concerti pic nic”, a Berlino ne facciamo uno di mattina e uno la sera, è una cosa un po’ diversa. Se lo faccio è soprattutto per dare lavoro al mio team. Per il momento comunque confermati i concerti del mio tour 2022 a Milano e a Padova!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alvaro Soler (@alvarosolermusic)

Quali sono, infine, le canzoni che fanno stare bene Alvaro? E quali quelle che ricollega all’estate?

Di sicuro Slow Dancing in a burning room di John Mayer è un pezzo che quando lo ascolto mi fa stare bene!

Qui sotto potete recuperare la nostra video intervista ad Alvaro Soler!

 

 

Alvaro Soler ha un tormentone anche per l’estate 2021!

Articoli Correlati