Toei Animation: la famosa casa d’animazione nipponica apre un museo

di Marco Della Corte
Toei Animation: la famosa casa d'animazione nipponica apre un museo

Chi è amante degli anime giapponesi, sicuramente conoscerà la mitica Toei Animation, storica casa d’animazione produttrice di numerosi anime cult. Tra le sue trasposizioni degne di nota, è d’uopo ricordare Mazinga Z, Dragon Ball, Sailor Moon e Galaxy Express 999. Il museo in questione è situato presso l’Oizumi Studio di Tokyo (conosciuta in patria come storica sede della Toei).

I visitatori, esplorando le varie aree della struttura, comprenderanno come nasce un anime e i metodi di lavorazione su una determinata serie animata. All’interno del museo sono stati installati alcuni schermi touch screen che, una volta toccati, permettono di vedere brevi video tratti da serie anime targate Toei.

TOEI ANIMATION: LE PRETTY CURE PROTAGONISTE DEL MUSEO

La Toei Animation è famosa per la produzione di di svariati cartoni animati con protagonista maghette. La lista è lunga è riguarda titoli come Bia – La sfida della magia, Lalabel, Lulù l’angelo tra i fiori, passando per l’intramontabile Sailor Moon ed arrivando alle contemporanee Pretty Cure. Proprio le attuali supereroine giapponesi (le cui ultime serie sono giunte in Italia col nome USA di Glitter Force) hanno un posto d’onore all’interno del museo targato Toei Animation.

Stiamo parlando di un’attrazione temporanea, una piazza a tema in cui i visitatori potranno interagire con le loro amate beniamine. L’area in questione, costruita pensando anche ad un pubblico di tenera età, include un setting dove sarà possibile scattare foto assieme ai cartonati rappresentanti fedelmente le guerriere magiche. All’interno dell’area si trovano inoltre una zona ludica ed un enorme puzzle. 

TOEI ANIMATION: IL PRIMO LUNGOMETRAGGIO A COLORI FU HAKUJADEN 

Uno dei primi prodotti a colori della Toei Animation fu Hakujaden, lungometraggio conosciuto presso noi occidentali col titolo: La leggenda del serpente bianco. Il film animato venne diretto dai fondatori dell’azienda Okabe Kazuhiko e Yabushita Taiji. Stiamo parlando di un vero e proprio kolossal, realizzato da decine di disegnatori che diedero vita ad una stupenda storia fantasy tratta da un’antica leggenda cinese.

La trama vede la storia d’amore tra il giovane Xu Xian e la bellissima Bai Niang. Apparentemente, quest’ultima sembra una normale fanciulla umana, ma in realtà altri non è che l’incarnazione dello spirito di un serpente. Il film d’animazione è targato 1958 ed arrivò anche in Italia. Pare che la sua prima trasmissione da noi fu durante la Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia del 1959. Attualmente, Hakujaden è disponibile in DVD da parte di DYNIT. 

Qual è il vostro cartone preferito targato Toei Animation? E perché? Come sempre, commentate!

Articoli Correlati