Teresina è uscita dal gruppo: una giovane Santa della semplicità

di admin

Santa Teresina di Lisieux.. Vi dice qualcosa questo nome? forse ancora non la conoscete, ma potrete incontrarla a tu per tu leggendo il libro "Teresina è uscita dal gruppo" – di Maria Di Lorenzo, edito Paoline – che racconta la vita di questa giovane santa, morta a soli 23 anni.

Questo libro si rivolge proprio e noi ragazzi e ragazze: noi giovani siamo presenti nel libro attraverso le lettere che, tra un capitolo e l’altro, parlano a Teresina dei nostri dubbi, delle nostre difficoltà, delle gioie e dei dolori, chidendo proprio a lei, che è santa, un aiuto speciale.

Sete di radicalità
Indipendentemente dal fatto di essere religiosi o no, le domande che Santa Teresina pone, all’interno di questo libro, chiamano in causa la nostra umanità: "E’ Gesù che cercate quando sognate la felicità; è lui che vi aspetta quando niente vi soddisfa di quello che trovate; è lui la bellezza che tanto vi attrae; è lui che vi provoca con quella sete di radicalità che non vi permette di adattarvi al compromesso: è Cristo".
Queste non sono solo le parole di Giovanni Paolo II alla Giornata Mondiale della Gioventù, in occasione del Giubileo del 2000, ma anche parole che ben raccontano la vita di Teresina, giovane santa, morta a soli ventitrè anni, la cui esistenza è stata tutta rivolta all’essenziale: Gesù.

Perchè dovrebbe interessarci la storia di questa santa?
Soprattutto per il fatto che la sua vita può e vuole dire qualche cosa a noi, giovani degli anni 2000.
Nata in un paese francese nel 1873, Teresina perde la madre quando era ancora bambina. Pochi anni dopo, con una volontà ferrea, sceglie di entrare al Carmelo – cioè in un convento di clausura – dove vive fino ai 23 anni, quando la tubercolosi la fa morire.

Nel convento viene seppellita senza particolari cerimonie, nel silenzio, come tante altre suore. Ma la sua vita, apparentemente così differente dalla nostra, è destinata a cambiare molte altre vite che la incontrano, insegnando la via della santità.

La vita nel convento
Ai tempi di Teresina entrare in convento era cosa piuttosto comune, ma ciò che fa riflettere è il modo con cui la santa ha fatto questo: la semplicità della ragazza nel vivere nascosta tra le mura di un edificio religioso, lontano dal resto del mondo, eppure restando così vicino ad esso, sempre presente dentro nei pensieri e nelle preghiere.
Cosa ha permesso a Teresina e alle tante altre donne che hanno intrapreso la via delle clausura, di resistere ad una vita così essenziale e distante dala nostra? Una parola: l’amore.

"Amare è dare tutto, è dare anche se stessi"
Teresina era un’innamorata del Signore e, quindi, anche dell’uomo: la sua grandezza è quella di essersi superata, giorno per giorno, lottando contro le fatiche, i dolori e perseguendo la meta finale – la gioia eterna che solo Dio può dare.

Noi, in cerca come Teresina
Sembra strano, eppure in fondo, anche la nostra vita quotidiana si nutre di ciò che ha vissuto teresina: fatica e gioia.
Quello che Teresina ci domanda, con la testimonianza della sua vita, è: "Vuoi tu, giovane del nuovo milennio, dare un senso a tutto questo e giungere alla felicità? Io ti posso indicare l’unica strada valida: quella in Dio."
Ma se volete entrare in dialogo con lei..è meglio che leggiate il libro e che vi facciate colpire dalla straordinarietà di questa giovane santa.

Il film: la leggenda del Santo Bevitore
Intanto, nel 1988 è uscito un film: "La leggenda del Santo bevitore": un racconto suggestivo del rapporto che nasce tra un povero mendicante e Santa Teresina di Lisieux.
Il film narra la misera vita di un bevitore, redenta dal rapporto con Teresina: perchè, ancora oggi lei ci parla e ci aiuta nel cammino della vita, proprio come ha aiutato quel mendicante a diventare santo.

Guarda un frammento del film

Altri spunti per conoscere Santa Teresina
Per chi volesse saperne di più su questa Santa, può leggere la Lettera apostolica di Papa Giovanni Paolo II: Divini amoris scientia e ovviamente, il libro per eccellenza, scritto da Teresina stessa: Storia di un’anima.
L’appuntamento con Teresina continua su www.mariadilorenzo.net/teresina.htm

Buona lettura e, dopo aver letto il libro.. commentate

Immagini
1: copertina di "Teresina è uscita dal gruppo"
2: Santa Teresina – Flickr.com
3: cattedrale Saint Pierre a Lisieux – Flickr.com

 

Articoli Correlati