Scrub anticellulite fai da te: ecco la ricetta per farlo a casa

di admin
scrub-anticellulite

Lo scrub, che magnifica invenzione! Stiamo parlando di un trattamento che si rivela essere un vero e proprio toccasana in quanto rende la pelle morbida e luminosa grazie alla rimozione dolce delle cellule morte che rimangono sulla superficie dell’epidermide. Quello che serve in questo periodo è uno scrub anticellulite fai da te…perché? Perché l’estate si sta avvicinando, comincia a far caldo ed è proprio il momento di mettere quegli shorts che hai tenuto nell’armadio per troppo tempo. Di questi prodotti ne sono pieni negozi e profumerie (mai provata la linea Geomar?, ndr) e ce ne sono anche di ottimi ma è possibile avere composti efficaci anche a costo zero con pochi e semplici ingredienti presenti in dispensa. Se è questo che cerchi allora lo scrub anticellulite fai da te è quello che fa al caso tuo.

Prima di procedere con la ricetta dello scrub anticellulite fai da te è bene fare una distinzione tra scrub, gommage e peeling. Molto spesso questi trattamenti sono considerati equivalenti ma ci sono alcune differenze, seppur minime, che vanno sottolineate. Tra i tre, lo scrub permette un massaggio meccanico più ‘aggressivo’ in quanto usa al suo interno sali o gherigli di semi per un’esfoliazione più profonda su pelli ispessite favorendone la desquamazione e un rinnovo dell’epidermide. Il gommage ed il peeling, invece, sono più leggeri in quanto il primo contiene polveri di avena o riso ed è destinato a pelli più sensibili (come quelle soggette a couperose, ndr) mentre il secondo ha effetto esfoliante e rigenerante grazie all’azione chimica degli acidi all’interno degli appositi prodotti (un esempio è l’acido glicolico, ndr).

Qual è la ricetta per un efficace scrub anticellulite fai da te? Semplice: basta munirsi di olio d’oliva, fondi di caffè, sale grosso ed il gioco è fatto. Miscelare una buona dose di caffè e sale con l’olio d’oliva (ma anche qualche altro olio per il corpo può andar bene, tipo quello di mandorle dolci puro o l’olio di cocco, ndr) e far in modo che il composto risulti denso al punto giusto. Riporre il tutto in un barattolo vuoto, magari di una vecchia crema ormai finita, ed utilizzare lo scrub prima di fare la doccia su pelle umida massaggiando con movimenti circolari dal basso verso l’alto. Dopo qualche minuto è possibile risciacquare e, una volta asciutta, la cute sarà pronta ad assorbire meglio creme, lozioni e altri trattamenti utili alla linea o all’idratazione della pelle. Sapevate che c’è una ricetta anche per lo scrub viso? Qui la ricetta!

Avete preso tutto l’occorrente? Proviamo?