Sanremo Young: il riassunto della puntata finale

di Giovanna Codella
Sanremo Young 2019

Si è appena conclusa la seconda edizione di Sanremo Young, che porterà il vincitore direttamente a Sanremo Giovani.

Durante la serata, i quattro finalisti si sono sfidati interpretando quattro successi del Festival di Sanremo 2019, affiancando in  un duetto i relativi artisti.

A duettare con il giovane lirico Eden, Paola Turci e la sua L’ultimo ostacolo, Tecla Insolia si è esibita invece con Arisa sulle note di Mi sento bene, Kimono è stata accompagnata da Shade in Senza farlo apposta e infine Giuseppe Ciccarese si è esibito con Anna Tatangelo cantando Le nostre anime di notte.

L’ Academy ha ritenuto molto valida l’esecuzione di Kimono, elargendo voti estremamente alti e una grande ammirazione.

I giudici hanno apprezzato anche la performance di Tecla, sempre impeccabile in quanto a intonazione, ma hanno notato anche uno scarso coinvolgimento verso il pubblico da parte della ragazza.

Eden, invece, ha regalato un’esibizione molto diversa rispetto alle serate precedenti, cimentandosi per la prima volta anche con il pop e discostandosi, anche solo parzialmente, dai tecnicismi del bel canto.

La seconda parte della competizione ha visto i giovani concorrenti mettersi in gioco con la Prova Autore, che ha permesso di confrontarsi con i successi del cantautore italo-francese Riccardo Cocciante. Il cantante di Margherita ha riconosciuto e sottolineato la capacità dei concorrenti di interpretare e fare propri i suoi pezzi.

Il pubblico ha deciso di premiare la prestazione di Eden e di Tecla, con Giuseppe e Kimono che si sono posizionati rispettivamente al quarto e al terzo posto.

Il rush finale è stato disputato su tre grandi successi dei Queen: Who wants to live forever, We will rock you e We are the Champions.

Al termine, Eden è risultato il più votato dal web mentre Tecla la più votata dal pubblico a casa, decretandone la vittoria di questa edizione.

Avete visto anche voi la finale di Sanremo Young?

Articoli Correlati