Sanremo Young – Eleonora Pieri canta Quello che le donne non dicono. VIDEO

di Laura Boni

Oggi è iniziata la gara teen di Sanremo Young ed Antonella Clerici ha fatto la padrona nel talent show di Rai 1. Eleonora Pieri, 16 anni, per la sua prima esibizione ha cantato Quello che le donne non dicono di Fiorella Mannoia.

Guarda il video dell’esibizione di Eleonora Pieri a Sanremo Young:

Eleonora Pieri canta Quello che le donne non dicono – video – RaiPlay

Eleonora Pieri 16 anni, canta Quello che le donne non dicono, singolo di Fiorella Mannoia, pubblicato nel 1987

Sanremo Young è un programma condotto da Antonella Clerici in onda su RAI1 alle 20:30 dal 16 Febbraio e che in diretta dal Teatro Ariston di Sanremo per cinque imperdibili serate. I protagonisti di questo nuovo ed inedito teen talent sono 12 giovanissimi cantanti nati nel nuovo millennio che si sfideranno fino alla finalissima del 16 marzo.

La giuria di Sanremo Young è composta da Mara Maionchi, Rocco Hunt, Iva Zanicchi, Marco Masini, Cristina D’Avevna, Angelo Baiguini, Mietta ed Elisabetta Canalis.

SCOPRI QUI TUTTI GLI ALTRI CONCORRENTI DI SANREMO YOUNG:

ALEXÉF, 14 anni

MATTEO MARKUS BOK, 14 anni

LEONARDO DE ANDREIS, 17 anni

LUNA FARINA, 16 anni

ELENA MANUELE, 15 anni

BIANCA MOCCIA, 14 anni

OUIAM, 17 anni

ELEONORA PIERI, 16 anni

RAFFAELE RENDA, 17 anni

ROCCO, 17 anni

SHARON, 15 anni

ZAIRA, 14 anni

Testo di Quello che le donne non dico di Fiorella Mannoia:
Ci fanno compagnia certe lettera d’amore
Parole che restano con noi
E non andiamo via
Ma nascondiamo del dolore
Che scivola, lo sentiremo poi
Abbiamo troppa fantasia, e se diciamo una bugia
È una mancata verità che prima o poi succederà
Cambia il vento ma noi no
E se ci trasformiamo un po’
È per la voglia di piacere a chi c’è già o potrà arrivare a stare con noi
Siamo così
È difficile spiegare
Certe giornate amare, lascia stare
Tanto ci potrai trovare qui
Con le nostre notti bianche
Ma non saremo stanche neanche quando
Ti diremo ancora un altro sì
In fretta vanno via della giornate senza fine
Silenzi, che familiarità
E lasciano una scia le frasi da bambine
Che tornano, ma chi le ascolterà
E dalle macchine per noi
I complimenti del playboy
Ma non li sentiamo più
Se c’è chi non ce li fa più
Cambia il vento ma noi no
E se ci confondiamo un po’
È per la voglia di capire chi non riesce più a parlare
Ancora con noi
Siamo così, dolcemente complicate
Sempre più emozionate, delicate
Ma potrai trovarci ancora qui
Nelle sere tempestose
Portaci delle rose
Nuove cose
E ti diremo ancora un altro sì
È difficile spiegare
Certe giornate amare, lascia stare
Tanto ci potrai trovare qui
Con le nostre notti bianche
Ma non saremo stanche neanche quando ti diremo ancora un altro sì

Articoli Correlati