#RomaFF14: Can You Keep a Secret?, recensione della commedia tratta dal romanzo di Sophie Kinsella

di Paola Pirotti
Can you keep a secret

Mantenere dei segreti è più difficile di quanto sembri. Specialmente se si tratta di piccoli dettagli che compongono la tua vita, le tue relazioni e il modo di vedere se stessi. Eppure, a volte, condividere un segreto è tutto quello di cui abbiamo bisogno. È questo, in fondo, che racconta Can You Keep a Secret?, brillante commedia presentata durante la Festa del Cinema di Roma 2019 nella sezione parallela di Alice nella Città.

Tratto da un romanzo di Sophie Kinsella (già autrice del più celebre I Love Shopping) Can You Keep a Secret è il debutto sul grande schermo della regista Elise Duran che, per l’occasione, dirige Alexandra Daddario (qui anche produttrice esecutiva) e Tyler Hoechlin alla scoperta dell’amore.

Can You Keep a Secret? racconta la storia di Emma Corrigan, una ragazza svampita e dalle mille insicurezze che, credendo di essere su un aereo che sta per precipitare racconta tutti i segreti della sua vita allo sconosciuto che le siede di fianco. Il problema, però, è che il giorno dopo al lavoro… scopre che quello sconosciuto è il suo capo.  Jack Harper. Ora l’affascinante e gentile uomo che siede nell’ufficio di fianco al suo conosce tutti i suoi più umilianti segreti. Non sarà difficile, però, innamorarsi di lui.

In una commedia romantica, gli attori sono tutto. Ma nonostante la bravura di Alexandra Daddario e Tyler Hoechlin, nonché delle co-protagoniste Sunita Mani e Kimiko Glenn, il film non riesce a lasciare un impronta nella memoria. L’opera prima di Elise Duran è piacevole quanto convenzionale (forse troppo). Anche i dialoghi – come ci sia aspetta da un adattamento del romanzo di Sophie Insella – sono divertenti e vitali come ci si aspetta da una rom-com. Questo non basta ad una storia che non regge sulle motivazioni dei personaggi e si lascia andare senza mai trovare un interessante climax emotivo.

Insomma, Can You Keep a Secret? è una commedia brillante, ma senza particolari guizzi di originalità. Scorre gradevole senza intoppi, ma difficilmente diventerà memorabile.

Avete letto Can You Keep a Secret? di Sophie Kinsella?

Articoli Correlati