Popcorn nei cinema: a Londra è bandito

di admin

Tutti ricordiamo la nuvola salata che ci assaliva subito le narici, appena entrati nella biglietteria del cinema, quando da piccoli facevamo le prime esperienze cinefile. Anche se non siamo appassionati di popcorn, riconosciamo che in fondo ci è sempre piaciuto osservare la gente che si accomoda al suo posto con un piccolo, medio o anche enorme recipiente pieno zeppo di bianchi chicchi di mais abbrustoliti.

Il Popcorn fa solo male: aboliamolo
Vi siete accorti che il numero dei mangiatori di popcorn sta diminuendo, forse anche grazie al moltiplicarsi dell’offerta di nuovi snack e dolci e salati?
Beh, pensate che in Inghilterra, e più precisamente a Londra, stanno meditando di abolire il popcorn nelle sale cinematografiche. Molti cinema hanno già bandito il popolare cibo con queste motivazioni: puzza, sporca e fa ingrassare.

La notizia sconvolge tutti gli appassionati che, totalmente immersi nell’azione di un film spettacolare, non possono fare a meno di partecipare in qualche modo alla tensione del protagonista riempiedosi la bocca di popcorn.
Che il popcorn puzzi, in fondo, è innegabile, che faccia ingrassare, con quei chili di sale che ci versano sopra, anche, che sporchino.. beh, quando le luci si accendono non possiamo non notare le palline bianche sparse tutte in giro per la sala.

Però è anche vero che il popcorn fa parte dell’esperienza cinematografica: con il suo inconfondibile odore, il colore dei recipienti in cui viene consumato, il costante spargimento sul pavimento, danno quel non so che di "resti della battaglia" avvenuta nei nostri cuori e nelle nostre menti durante lo spettacolo.

L’opinione dei proprietari delle sale
Daniel Broch, padrone del cinema Everyman a Hampstead (Londra), ha dichiarato al Corriere della Sera «Bandirò i popcorn in ogni nuovo cinema che compro. Ha un’influenza sproporzionata sullo spazio della sala, in termini di odore, dell’idea culturale che rappresenta e della sporcizia che produce. Non dico che il popcorn sia una cosa cattiva, ma dico che non c’entra con il marchio culturalmente sofisticato che io voglio vendere»
Un ulteriore motivo per eliminare i popcorn al cinema sarebbe quindi di tipo culturale: il chicco di mais abbrustolito inventato dagli Aztechi è demodé e, soprattutto, richiama un’idea popolare di cinema, molto lontana dall’immagine sofisticata che alcune sale hanno deciso di adottare. Insomma, il forte odore disturba la visione di pellicole impegnate.

A quanto pare le altre sale che hanno adottato la nuova politica no-popcorn hanno preso la storica decisione dopo ripetute lamentele da parte della clientela, ma hanno anche ricevuto reclami dagli aficionados del popcorn, che si trovano impossibilitati a mangiarli in sala.

Voi che ne dite: il popcorn andrebbe veramente abolito dale sale cinematografiche?

Immagini:
1: www.flickr.com
2: www.flickr.com
3: www.flickr.com

Articoli Correlati