Nuovo Codice della Strada: tolleranza zero nei confronti dell'alcol

di admin

Questa settimana anche il Senato ha approvato le modifiche al Codice della Strada che prevedono sempre più severità nei confronti di chi fa uso di alcolici e droghe. Già da oggi quindi verranno applicate le nuove regole volte a diminuire drasticamente il numero degli incidenti causati da chi inavvertitamente si mette alla guida dopo un paio di cocktail o dopo una serata di sballo in discoteca.

I punti principali del nuovo Codice della Strada

Il tasso alcolico consentito viene completamente azzerato per i neopatentati e per chi guida per professione, vedi taxisti, camionisti e autisti di pullman. Non sarà permesso a nessuna persona rientrante in questa categoria di mettersi alla guida dopo aver bevuto anche solo mezzo bicchiere di vino. In generale verranno comunque innalzate le sanzioni per chi verrà fermato al volante con valori al di sopra della norma. Gli Autogrill sulle principali autostrade italiane non potranno vendere ai loro clienti superalcolici tra le 22 e le 6 del mattino e alcolici dalle 2 alle 7 del mattino, chi sgarrerà sarà costretto a pagare una salatissima multa!

Le nuove norme vanno a punire anche chi fa utilizzo di droghe, diventerà infatti obbligatorio il test antidroga per chi vuole prendere la patente, per chi deve rinnovarla, per chi guida taxi, mezzi pubblici e camion.

Il Governo, alle porte dell’estate, decide di inasprire ancora di più la lotta a chi si mette al volante rischiando di compromettere la propria vita e quella degli altri. Il rigore in questo caso è l’unico mezzo per cercare di ridurre al minimo i gravi incidenti stradali, spesso mortali, che ogni anno purtroppo riempono le pagine delle cronache durante le vacanze. Prima di salire in macchina quindi ricordate, oltre alle sanzioni, che basta davvero poco per evitare una strage, se avete bevuto chiamate un taxi, inconsapevolmente potrebbe salvarvi vita e patente!

 

Articoli Correlati