Moccia gira "Scusa ma ti voglio sposare"

di admin

Sono iniziate lunedì 9 marzo le riprese di “Scusa ma ti voglio sposare", il seguito di “Scusa ma ti chiamo amore”, con Raoul Bova e Michela Quattrociocche, uscito al cinema a gennaio 2008 e premiato da un grande successo al botteghino.

Il film
Il primo film era tratto dall’omonimo romanzo (edito nel 2007) di Federico Moccia, che ha scritto anche la regia dei due film. "Scusa ma ti voglio sposare" racconta il seguito della storia d’amore tra il 39enne Alex e l’ormai 20enne Nicky, che – dopo essersi incontratti e innamorati nel primo film, decidono di sposarsi. Il liveto evento non sarà una passeggiata, storia termina con un romanticissimo incontro dei due che,  dopo tante complicazioni, si ritrovano finalmente insieme, al faro dell’isola del Giglio.

Notizie dal set: noi c’eravamo!
Poco prima di Pasqua il cast del film ha girato alcune scene nella Città Universitaria della capitale. La Sapienza di Roma è un set ricorrente per molti film tv e fiction. Infatti, da anni, ospita tantissimi registi e attori italiani.

Sul set, diretti da Federico Moccia, tornano Raoul Bova e Michela Quattrociocche ad interpretare i protagonisti Alex e Niki.  Ritroviamo tutti gli attori del primo film, cui si aggiungono nuove
partecipazioni, tra cui Andrea Montovoli, reduce dal programma "Ballando con le stelle".

Anticipazioni: la trama
Sono passati 3 anni da quando Alex, un affermato pubblicitario di trentanove anni, ha conosciuto Niki, ora ventenne, studentessa all’università. Al faro si sono promessi amore eterno, e Alex capisce che, nonostante la differenza di età, è proprio lei la donna che vorrebbe sposare.  Intanto, ognuno è immerso nella sua quotidianità con i propri amici, le proprie attività, i propri sogni e i progetti per il futuro.

Una pellicola intrigante in cui fino all’ultimo vi chiederete: il fatidico matriomonio tra Alex e Niki si farà o no? Vivranno felici e contenti? Ovviamente non vi sveliamo i dettagli.
Per sapere come andrà a finire questa moderna favola d’amore e scoprire se ci sarà un lieto fine, l’appuntamento è al cinema.

Guarda il video di "scusa ma ti chiamo amore" degli Sugarfree
 

Articoli Correlati