Le scarpe-mito: Superga, Converse, Dr Martens

di admin

Le ho avute di tutti i colori e tessuti, addirittura un paio bianche in pizzo sangallo! Ma come di cosa parlo! Vi sto raccontando delle storiche Superga, le scarpe in gomma di tela amate da tutti noi italiani! Mio fratello invece, adorava e adora ancora, le Converse All Star (altra generazione forse!) mentre mi ricordo di una mia amica che mi convinse a comprare un paio di Dr Martens rosso fuoco!
Che scelte di vita, ragazze, acquisti che fai e che ti rimarranno sempre nel cuore, non c’è dubbio!
Ma partiamo dal principio e ripercorriamo un po’ le tappe di queste calzature memorabili che continuano a fare storia.

Superga
Le Superga nascono nel 1913, quando la società "Walter Martiny" decide di mettere in fabbricazione le scarpe con suola in gomma marchiate Superga. Nel 1925 inizia la produzione di calzature con fondo in gomma vulcanizzata. Dopo la guerra, Superga riprende la produzione e si concentra sulla fabbricazione delle calzature, mentre nel 1975, risentendo della nuova crisi che colpisce il mercato italiano, Superga si specializza nella fabbricazione di articoli sportivi debuttando ufficialmente nel settore dell’abbigliamento sportivo nel 1981.

Le Superga sono state da allora viste ai piedi di milioni di giovani, sotto i jeans e rigorosamente senza calzini! I teenager le amavano perché costavano poco e si presentavano in tantissimi colori; le mamme, forse, le adoravano perché, una volta sporche, si buttavano in lavatrice per poi tornare come nuove. Dal Febbraio 2004, infine, Basic Net ne ha assunto la licenza mondiale per produrne e distribuirne i prodotti e, dalle ultime apparizioni, crediamo che se la siano cavata bene.

Per questa campagna di rilancio 2008 vediamo una bella Superga tricolore campeggiare sui cartelloni pubblicitari di tutte le grandi città e Piero Chiambretti, nel corso dell’ultimo festival di Sanremo, ha inneggiato al nostro paese, indossandone proprio un paio tricolore. Una visione tutta da ridere!

Converse All star
Per quanto riguarda le Converse All Star, c’era chi invece, sognava ancora gli anni di Happy Days, sentendosi un po’ Ricky Cunningam o Ralph Malph: Converse, infatti, è una vecchissima casa statunitense produttrice di scarpe che ha raggiunto una fama internazionale incredibile grazie al modello di scarpe All Star; queste ultime furono disegnate dal giocatore di basket Chuck Taylor nel 1923 e proprio nella NBA statunitense e nel basket in generale le Converse All Star hanno spopolato per anni tra i giocatori, essendo le scarpe indossate dalla maggioranza dei cestisti.

Da allora le All Star della Converse sono, tra alti e bassi, rimaste sempre di moda e molti attori e cantanti le hanno indossate sia in film di successo (un esempio recente è Harry Potter) sia durante le loro performance live. Nel 2003, la Converse è stata acquistata dalla Nike, ma il marchio è stato mantenuto e così il sito ufficiale, dedicato in maniera quasi esclusiva a presentare le scarpe Converse All Star in tutti i suoi colori e modelli. Oggi, chi non possiede un paio di Converse, è veramente additato come uno fuori moda: ci sono delle leggi impartite dal mondo fashion, alle quali, purtroppo, non si può sfuggire! E quindi, mie care lettrici, nel caso eventuale che non le possedeste ancora, correte ad acquistarle: avrete l’imbarazzo della scelta!

Dr. Martens
Le Dr. Martens, infine, meglio conosciute come Dottor Martins, erano un tipo di stivali in voga negli anni settanta tra gli skinhead. All’epoca erano di colore nero e alti fino sopra la caviglia. Solitamente venivano sostituiti i lacci con vari colori, preferibilmente giallo, rosso o bianco e ora, tanto per parlare di un fenomeno di costume, sono tornati di moda e fabbricati in diversi colori. Le Dr. Martens si portavano soprattutto d’inverno, sotto i jeans o anche sotto la minigonna kilt a pieghe (le più grandi fra di voi, si ricorderanno che le sfoggiavano anche le ragazze di “Non è la Rai”!), ma non mancavano anche le loro apparizioni durante l’estate, ahimè!

A svariati anni di distanza, quindi, queste tre storiche calzature sono tornate ai piedi di tanti giovani. Sarà forse vero, allora, che la moda è veramente ciclica e che tutto, prima o poi, ritorna in voga?

Articoli Correlati