Kung Fu Panda 2: boicottato in Cina

di Laura Boni

La Cina non sembra apprezzare le nuove avventure del panda Po. Per alcuni studiosi, infatti, Kung Fu Panda 2 non rispetta la cultura orientale. Il film è stato presentato nelle sale cinematografiche durante la Giornata internazionale dei bambini e l’artista orientale Zhao Bandi ha dichiarato: “Il Children’s Day deve essere puro, non bisogna trasformarlo in un giorno per fare fare soldi ad Hollywood”. Al coro si è unito Cao Hui, vice direttore generale della Shenzhen Global Digital Creations, una società che realizza animazioni digitali invece ha un’altra idea: “I produttori americani dovrebbero solo imparare a fare un miglior uso della storia cinese”. Il boicottaggio però sembra molto forzato tanto che il panda Po ha tantissimi “seguaci” in Cina, sia tra i bimbi che tra gli adulti.

Guarda il trailer italiano di Kung Fu Panda 2:

Articoli Correlati