Katie, Avril e Aimee in concerto

di admin

Si comincia domani, 29 aprile, con il concerto di Katie Melua all’Alcatraz, seguirà Avril Lavigne, il 13 Giugno al Datchforum, per concludere con Aimee Duffy, l’8 Giugno al Rolling Stone.

Visto che di Avril Lavigne e di Aimee Duffy abbiamo già parlato, scopriamo un po’ Katie Melua, che forse ricorderete per "Nine million Bycicles" e il relativo video, in cui viene letteralmente trascinata sull’erba attraversando paesi fantastici.

Katie Melua Bio
Ketevan (Katie) Melua è una cantautrice e musicista britannica, cittadinanza conferitale nel 2005.

È nata a Kutaisi, Georgia, il 16 settembre 1984. Trasferitasi con famiglia a Belfast, Irlanda del Nord, nel 1993 e poi a Redhill, nel Surrey, nel 1998, a 15 anni, vince un concorso per giovani talenti organizzato dall’emittente britannica ITV, cantando Without You dei Badfinger. Si diploma poi alla Brit School for the Performing Arts con una A in musica.

Comincia a scrivere canzoni nel 2001, a 16 anni, quando ancora studiava ed era la ragazza di Luke Pritchard della band The Kooks (che Ginger ha incontrato! leggi l’intervista); in quell’anno lavora presso il dipartimento di Ricerca e Sviluppo della BBC a Kingswood Warren, nel Surrey; i colleghi e i professori l’incoraggiarono ad andare all’università, ma lei replica che ha già deciso di diventare una cantante.

Mentre si esibisce in uno spettacolo organizzato dalla Brit School attirò l’attenzione di Mike Batt, produttore e autore di testi inglese, che era in cerca di un artista capace di cantare “jazz e blues in maniera interessante”; la scrittura per la sua casa discografica Dramatico e le fa fare le prime prove in studio.

Il primo album: Call off the Search

Call Off the Search,
il primo album,  viene pubblicato nel Regno Unito il 3 novembre 2003: l’album ha un rapido successo in patria raggiungendo la cima della classifica britannica nel gennaio 2004 e vendendo 1,2 milioni di copie (quattro volte disco di platino). Il primo singolo estratto è “The Closest Thing to Crazy”.

Il secondo album: Piece by Piece
Il suo secondo album, Piece by Piece, viene il 26 settembre 2005; il singolo “Nine Million Bicycles” (guarda il video in fondo all’articolo), riscuote un notevole successo. Il 5 dicembre esce il singolo “I Cried For You” contenente una cover di “Just Like Heaven” dei The Cure, colonna sonora del film omonimo del 2005, in Italia pubblicato come Se solo fosse vero.

Il nuovo album: Pictures
Il suo terzo album, Pictures, è stato pubblicato il 1° ottobre 2007; il primo singolo s’intitola If You Were A Sailboat.  Pare inoltre che l’artista stia valutando di proseguire gli studi universitari per poi riprendere il lavoro in studio fra uno o due anni, ma si tratta solo di voci.
L’edizione dell’album disponibile su iTunes include anche la bonus track Under the Cherry Moon.
Ascolta un’anticipazione delle canzoni e la spiegazione dei testi della stessa Melua

Cosa dice Katie del nuovo album Pictures:
« Sono davvero orgogliosa di Pictures. È come se fosse la terza parte di una trilogia cui Mike ed io abbiamo lavorato in team. Abbiamo sempre cercato di focalizzare la cura sulle melodie e sui testi, con brani che riprendano un modo "antico" di comporre musica. »

Guarda il video di "Nine million Bycicles"

Curiosità
– Parla tre lingue, georgiano, russo e inglese, e riesce a imitare alla perfezione diversi accenti irlandesi.
– Il 29 aprile 2006 ad una nuova varietà di tulipano prodotta in Olanda è stato dato il nome Katie Melua in suo onore.
– Il suo parrucchiere la chiama “la lavavetri rumena”, sostenendo che è quel che sembra senza trucco.
– Il 2 ottobre 2006 ha cantato con il suo gruppo a 303 m sotto la superficie del mare del Nord stabilendo il record di concerto dato alla più grande profondità marina.
– Ha recitato una piccola parte nel film di Quentin Tarantino, Grindhouse.

Articoli Correlati