Intervista a Giampaolo Rosselli, Sony BMG

di admin

Intervista Giampaolo Rosselli, SONY BMG
Giuria Tour Music Fest

Produttori…Spesso siete i più criticati, perché "non date spazio", perché prendete scelte apparentemente "facili" e così via, ma noi sappiamo che non è così semplicemente archiviabile il problema…insomma iniziamo l’intervista facendoti dire la tua opinione in proposito….Quanto è difficile e complesso il lavoro di chi la musica la produce a tutti gli effetti?
In questo momento storico è molto difficile perchè le possibilità di investimento non sono molte e spesso si ricade su progetti artisticamente più pronti per un mercato già in essere rispetto a progetti che devono maturare e sviluppare.

Cosa cerchi in un nuovo gruppo?
Sicuramente un originalità, e la voglia di suonare indipendentemente dalle radio e dalle televisioni.
Dopo il lavoro di monitoraggio iniziale, in cui vedi chi ha possibilità e chi no, come fai a trasformare una band a dimensione "cantina" a una band a dimensione "palcoscenico"?
Con molto lavoro e poi non si trasformano le band ma i posti intorno, nel senso che le vere band come tutti i musicisti hanno nel dna il palcoscenico quindi cambiano solamente le possibilità.

Da Cristicchi e Di Risio a Le Mani, sono tanti gli artisti che hai seguito e contribuito a far affermare, qualche segreto del mestiere?
Visto la carenza di lavoro me lo tengo per me…ahhahaha

Come mai hai deciso di partecipare in giuria al Tour Music Fest?
Perchè è un festival importante e perchè cerco sempre di monitorare i posto dove suonano gli artisti ed il TMF da la possibilità agli artisti di esibirsi , cosa non facile al giorno d’oggi.
C’è qualcosa che assolutamente non deve fare un gruppo o un cantautore emergente?
Ce ne sono tante, sicuramente ..la più imporatnte è che non deve fare compromessi perlomeno all’inizio del proprio lavoro artistico
non deve pensare di scrivere un pezzo radiofonico o per il mercato..deve scrivere e basta dando libero sfogo alla propria arte poi sarà il produttore, il discografico a capire se è il caso di indirizzare quel pezzo…

Articoli Correlati